Articoli marcati con tag ‘Europa’

GLR – CONSIDERAZIONI   (64)

ANNO V DEL REGIME SANITARIO-ECOLOGICO-DIGITALE Leggi il resto di questo articolo »

GLR – CONSIDERAZIONI   (63)

ANNO V DEL REGIME SANITARIO-ECOLOGICO-DIGITALE Leggi il resto di questo articolo »

 

Il 30 maggio del 1944 muore a Roma a causa delle gravi ferite inferte in un agguato fascista della banda Koch EUGENIO COLORNI ( 35 anni) filosofo, giornalista, politico socialista, europeista, Antifascista e Partigiano.

 

Vedi:  La Resistenza di un europeista: EUGENIO COLORNI.

 


GLR-NOTIZIE-FLASH  72     23/3/2024

ANNO V DEL REGIME SANITARIO-ECOLOGICO-DIGITALE Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Sono passati due anni dallo scoppio della guerra in Ucraina, che continua a seminare lutti e disperazione. Un nuovo conflitto è sorto in Medio Oriente, come conseguenza della mancata soluzione alla questione palestinese che si trascina da più di un secolo. Leggi il resto di questo articolo »

 

Il 5 febbraio del 1869 muore a Lugano (Svizzera) dopo una breve malattia CARLO CATTANEO (68 anni) insegnante, scrittore, politico, filosofo e Patriota Risorgimentale italiano.

 

Vedi:  Il Repubblicano federalista: CARLO CATTANEO

 


 

Un uomo imprigionato dietro un QR code. E per di più con la mefitica mascherina. Dittatura digitale e dittatura sanitaria intrecciate tra loro, insieme alla dittatura ecologico-green ( leggi QUI). Leggi il resto di questo articolo »

 

Drammaturgo e scrittore statunitense (1911-1983)

 

Questo articolo complessivo è la seconda parte dell’articolo che trovate QUI e a cui vi rimandiamo assolutamente.

Noi, come altri siti liberi, stiamo cercando di sfondare ” il coro unanime a senso unico” con cui viene narrata la tragedia del medio oriente. Un “coro unanime a senso unico”  che abbiamo già sperimentato ( e ancora sperimentiamo) per la guerra in Ucraina Leggi il resto di questo articolo »

 

 

 

Un cerchio infernale a ciclo continuo: continue emergenze ( pseudo-sanitarie, pseudo-climatiche, economiche, belliche), paura indottaricerca spasmodica e cieca di sicurezzaazione “rassicurante” e addomesticante dell’èlite miliardaria attraverso i suoi manutengoli (OMS, ONU, EU, governicchi ed amministratucoli locali) Leggi il resto di questo articolo »

 

 

C’è un legame inscindibile tra questa guerra russo-ucraina e il progetto criminale globale chiamato Grande Reset, con le sue dittature sanitarie, ecologiche e digitali, con le sue pseudo-emergenze continue, con il suo violare continuamente diritti e libertà e gestito dall’aristocrazia finanziario-usuraia: Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Dovremmo essere preoccupati, si! Molto preoccupati e non continuare a vivere come se niente fosse ( leggi QUI). Ci dispiace non proporre articoli tranquillizanti, bonari, rasserenanti ma da tre anni non è il momento di essere sereni e resilienti. E non lo sarà neanche nel prossimo futuro perchè stiamo andando a passi veloci verso un mondo dominato da una biocrazia devastante Leggi il resto di questo articolo »

GLR – CONSIDERAZIONI   (41)

ANNO IV DEL REGIME SANITARIO-ECOLOGICO-DIGITALE

Le altre “GRL-CONSIDERAZIONI ” le trovate  QUI

_______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

 

 

Considerate queste due date: 16 gennaio 2023, 24 gennaio 2023: la piovra in azione.

No, non la mafia propriamente detta ma una piovra ben più pericolosa, devastante, sconvolgente: la piovra del progetto criminale globale chiamato Grande Reset ( una mafia anch’esso, sia chiaro) gestito dall’èlite criminale dell’aristocrazia-finanziaria usuraia che detiene il vero potere globale Leggi il resto di questo articolo »

 

 

 

In altre parole, tutti gli sproloqui sulla “libertà e la democrazia” sono solo una sciocchezza per le masse. I veri obiettivi sono “risorse, attività economiche” e potere.“. Queste parole che trovate nell’ottimo primo articolo in PDF che segue conferma ciò che abbiamo proposto negli articoli precedenti sulla tragica guerra in ucraina Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Un’europa, con tutti suoi miserevoli stati, ubbidiente alle indicazioni del G20 di Bali ( leggi QUI), all’aristocrazia finanziaria-usuraia che agisce nell’oscurità del deep-state globale ( leggi QUI) e, quindi, all’Agenda 2030 ( leggi QUI), il programma del progetto criminale globale chiamato Grande Reset che da quel deep state è generato. Leggi il resto di questo articolo »

 

 

A cosa serve una corte costituzionale che non difende il dettato e lo spirito della Costituzione? Che non difende i diritti e la libertà dei cittadini sanciti da quella Costituzione? Che non difende ad oltranza la Repubblica e la sua sovranità? A cosa serve? Leggi il resto di questo articolo »

 

NOTIZIE  108   14/10/2022

ANNO III DEL REGIME SANITARIO-ECOLOGICO-DIGITALE Leggi il resto di questo articolo »

GLR-NOTIZIE-FLASH  47     30/9/2022

ANNO III DEL REGIME SANITARIO-DIGITALE Leggi il resto di questo articolo »

NOTIZIE  104   17/7/2022

ANNO III DEL REGIME SANITARIO-DIGITALE Leggi il resto di questo articolo »

NOTIZIE-FLASH (40) – 24/6/2022

ANNO III DEL REGIME SANITARIO-DIGITALE Leggi il resto di questo articolo »

NOTIZIE  100   16/5/2022

ANNO III DEL REGIME SANITARIO-DIGITALE Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Era giunta l’ora di resistere, scriveva Piero Calamandrei nel suo Diario, riferendosi al 1943. E’ giunta l’ora, oggi, di resistere o continuare a resistere al progetto criminale di dominio globale chiamato Grande Reset ( con le sue continue e diaboliche “emergenze”) e alle sue propaggini qui, da noi. Leggi il resto di questo articolo »

NOTIZIE (96)  29/4/2022

ANNO III DEL REGIME SANITARIO Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Diciamo subito che noi non abbiamo nessuna simpatia per putin. E’ un autocrate con modi e politiche dittatoriali. Ma ancor meno, molto meno, abbiamo simpatia per l’ipocrisia, da qualsiasi parte sia espressa. E questa “guerra nella guerra” è anche un’altra esplosione d’ipocrisia sorretta da una propaganda mediatica disgustosa ( e da nugoli di covidioti belanti), come quella per il covid.

L’ipocrisia dei “buoni” ( che saremmo noi europei ( soprattutto italiani), americani, canadesi, australiani ecc.). I “buoni” contrapposti al “cattivo” di turno (putin) dopo altri mille “cattivi” che i “buoni” ci hanno fatto ingoiare in decenni di propaganda asfissiante. Ma erano proprio tutti “cattivi”?? Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Una guerra nella guerra. La guerra in Ucraina dentro la guerra, quella più importante e fondamentale dei gestori del progetto criminale chiamato Grande Reset. Perchè una guerra può ben servire per una guerra più importante. Si fa di tutto perchè quella guerra secondaria ( anche tragica) scoppi per rafforzare la guerra principale. La guerra principale all’Umanità, alla libertà dell’Umanità da assoggettare attraverso un diabolico susseguirsi di emergenze ora sanitarie, ora climatiche, ora ambientali verso la grande meta: la digitalizzazione dell’esistenza e delle identità, la sorveglianza globale, il transumanesimo, in una parola la “nuova normalità” progettata negli antri oscuri e miliardari delle élite del Grande Reset (vedi QUI). Leggi il resto di questo articolo »

 

Karl Kraus (1874-1936), scrittore ed aforista austriaco

 

“Il diavolo veste Prada” titolava un film del 2006. Ora non “veste più Prada” ma veste green-pass. Ora veste Grande Reset. Ora veste stato terapeutico: tutt’altra moda. Ora il diavolo veste draghi, veste speranza, letta, sileri, ecc. Veste burioni, crisanti, bassetti, ecc. Ora il diavolo veste bill gates, rothschild, soros, fauci, ecc. Eh si, tutt’altra moda, no?

Ora il diavolo veste industria farmaceutica, industria ecologica, industria di commercio elettronica, associazione difesa consumatori, associazione difesa ambiente Ora veste sindacato, organizzazione culturale, organizzazione sportiva. Tutt’altra moda, no? Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Il ricatto è lo strumento principale di ogni dittatura, di ogni fascismo. Anche per il progetto criminale globale chiamato Grande Reset per instaurare una “nuova normalità” secondo le visioni folli di Big Money, Big Pharma e Big Tech. Naturalmente un ricatto per amore… per la nostra salute e il nostro bene, come crede il covidiota ( leggi i tanti articoli qui: https://www.gruppolaico.it/category/rassegna-stampa/emergenza-rassegna-stampa/ ).

Siamo stati ricattati, all’inizio, attraverso la paura indotta per uno pseudo virus presentato come la peste nera. Da questo ricatto iniziale ne sono derivati tutti gli altri: se non ti fai il tampone… Se non ti metti la mascherina… Se non ti distanzi… Leggi il resto di questo articolo »

 

Frederick Douglass (1818- 1895) politico e scrittore statunitense

 

Per capire perchè i governi mondiali sono così istericamente ossessionati di vaccinarci tutti, compresi i gatti e i canarini, secondo le direttive del piano criminale globale chiamato Grande Reset vi consigliamo di leggere questo articolo: Pericolo vaccino (19). Uno pseudo-vaccino per controllarci..

Un intruglio propagandato come vaccino pieno di nanorobot, che prenderanno possesso dei nostri corpi e delle nostre vite, è la loro ossessione: di miliardari, case farmaceutiche, presidenti, imperatori, re, feudatari, valvassori, valvassini e valvassinucci e poi dei servi della gleba, i fessi di turno. Leggi il resto di questo articolo »

 

Non ci stancheremo mai, noi del GLR insieme con tanti altri, di avvertire del progetto criminale globale chiamato Grande Reset che, dietro lo schermo e la paura di un virus furbescamente manipolato mediaticamente, sta cercando d’imporre a tutti noi una “nuova tragica normalità” con conseguenze catastrofiche dal punto di vista sociale, personale ed economico.

Non ci stancheremo mai, a fronte degli “ipocondriaci egoisti” ( i covidioti) indicati da Ilaria Bifarini nel testo qui sopra, di dire che ” il Grande Reset” non è un’invenzione giornalistica o uno slogan di quei soggetti strani chiamati negazionisti/complottisti ma è un termine ed un progetto usati chiaramente nel Word Economic Forum che si è riunito a Davos (Svizzera) nel gennaio del 2021 ed è il titolo (ben chiaro) del libro pubblicato da Klaus Schwab ( direttore del WEF) nel 2020 ” Covid-19. The Great Reset” e considerato il “manuale” di questo progetto criminale. E all’inizio dell’ articolo sottostante “2021 e oltre” c’è una sua affermazione pubblica ben chiara! Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Trovate gli “otto motivi” nelle immagini da allargare distribuite dentro l’articolo. A questi “otto motivi” si aggiungono quelli che medici e scienziati espongono negli articoli e nei video qui presenti.

Se in noi è rimasta un po’ di lucidità e senso critico dobbiamo difenderci dalla vaccinazione, a tutti i costi. Non dimentichiamolo: c’è una guerra in corso. La guerra di dominio degli operatori del progetto criminale del Grande Reset contro tutti noi per “normalizzarci” e il vaccino, in questo, ha un ruolo fondamentale ( vi raccomandiamo di leggere sempre gli articoli che trovate a questo linkhttps://www.gruppolaico.it/category/rassegna-stampa/emergenza-rassegna-stampa/. Studiateli). Leggi il resto di questo articolo »

 

In questi giorni il progetto criminale  del Grande Reset è in piena attività. Dal 25 al 29 gennaio di quest’anno è in corso il WORLD ECONOMIC FORUM che non si svolge a Davos ( in Svizzera) come è solito ma on-line a causa della cosiddetta pandemia. Proponiamo la presentazione “asettica” di Wikipedia del WEF: Leggi il resto di questo articolo »

 

Le grandi parole di PIERO CALAMANDREI (1889- 1956) pronunciate a Milano nel 1955 di fronte ad un grande pubblico di studenti universitari per chi sono? Ma per chi è ed era comunque un uomo libero, cosciente del principio della libertà e che all’avvento di un nuovo regime neo-fascista come questo regime sanitario avverte un profondo senso di soffocamento. Purtroppo il covidiota, l’essere legato solo alla “nuda vita” ( come afferma il grande filosofo Agamben), l’essere servo e servile di natura non avverte nulla, perchè non respirava già prima. Questi esseri sono da sempre il ventre molle di ogni regime, anche di questo. E sono tanti, mascherati e tamponati a dovere… Leggi il resto di questo articolo »

 

Oggi apriamo questo articolo con l’acquaforte che il grande pittore spagnolo Francisco Goya realizzò nel 1797: IL SONNO DELLA RAGIONE GENERA MOSTRI. Perchè i contenuti di questo articolo sono proprio una rappresentazione della mostruosità dei progetti che èlite mondiali vogliono portare avanti con il Grande Reset, dietro il paravento del Covid. Per approfondire ancora di più la mostruosità di questi progetti v’invitiamo a leggere gli articoli precedenti presenti sul nostro sito ( cliccate a fondo pagina sul “tag” grande reset o leggete nel menù a destra la categoria EMERGENZA: fatelo!). Leggi il resto di questo articolo »

Non ancora una dottrina, semmai un mix fra improvvisazione e attrazione per i regimi autoritari, Cina in testa. Con i Governi Conte, l’Italia si sta allontanando dai pilastri di 70 anni di politica estera. E ora arriva la prova del 5G.

 

I due Governi Conte, sia quello della versione “Conte-Avvocato del Popolo” che quello della versione “Conte-Riferimento di tutti i Progressisti” hanno progressivamente allontanato l’Italia dai suoi tradizionali ancoraggi in Europa e oltre oceano, trasformando il nostro paese in uno degli “anelli deboli” dell’Occidente: uno strano laboratorio nel quale populisti e sovranisti l’hanno reso sempre più “contendibile”, sempre meno “occidentale” e pronto a prestare il fianco alle autocrazie russa e cinese. Leggi il resto di questo articolo »

La pandemia autoritaria. Cinque stelle e Lega diffondono il virus antidemocratico (e il vaccino non c’è)

Consapevoli o no, i due nostri principali partiti lavorano dal governo e dall’opposizione per azzerare i risparmi degli italiani, strappare il paese all’Occidente e farlo diventare un protettorato cinese o russo. Vanno fermati

Spero si sia capito dove ci vogliono portare questi inetti al governo e questi irresponsabili all’opposizione con l’insensata battaglia europea sul Mes e tutto il resto. Consapevoli o no, secondo me più no che sì perché in fondo sono babbeiacinquestelle, i grillini vogliono trasformare l’Italia in un protettorato cinese. Leggi il resto di questo articolo »

Kasparov: Putin usa la pandemia contro l’Occidente

L’ex campione di scacchi Kasparov: le dittature si vantano di gestire le crisi meglio delle democrazie. Garry Kasparov, ex campione mondiale di scacchi, è ora a capo di un gruppo di opposizione a Vladimir Putin

Garry Kasparov, 57 anni, è stato uno dei più grandi scacchisti di tutti i tempi, vincendo praticamente tutte le competizioni mondiali fra il 1986 e il 2005. Da quando si è ritirato dalle competizioni scacchistiche, ha dedicato tutto il suo tempo all’impegno politico e alla scrittura. Nel 2008 gli è stato impedito di candidarsi alla presidenza per sfidare Vladimir Putin ed è stato a lungo uno dei leader dell’opposizione liberale e democratica in Russia. Leggi il resto di questo articolo »

Al Presidente del Consiglio dei Ministri
Prof. Giuseppe Conte
Palazzo Chigi
Piazza Colonna 370
00187 Roma

presidente@pec.governo.it

 

Roma, 8 aprile 2020.

Signor Presidente del Consiglio, Leggi il resto di questo articolo »

Tra i motivi di preoccupazione non c’è soltanto l’epidemia ma anche il populismo che si manifesta in almeno quattro forme e attacca la democrazia liberale

 

I virus oggi in giro per il mondo sono due. Per uno, il Covid-19, speriamo che prima o poi una cura e un vaccino si trovino (e chissà se quel giorno i «no vax» si scuseranno). L’altro è un pericolo per le nostre democrazie. Leggi il resto di questo articolo »

Mentre ci misuriamo a distanza e ci adattiamo a ‘cenare senza come Dio’ (E. Dickinson), mentre ci abituiamo a vedere spegnersi, un lume per volta, la cultura (la cultura sì, nessuna Mostra, nemmeno la più discreta, nessuna scuola, nemmeno la più piccola, resta aperta; teatri, cinema e librerie sono vuoti – ma le palestre, dove mani appiccicose stringono strumenti sudati, quelle continuano ad assembrare), mentre un metro di circonferenza virtuale ci isola dal mondo come un cane da guardia, vicino a noi, a pochi altri metri, avviene forse l’evento di più asettica ferocia avvenuto sulla terra: centinaia di migliaia di persone vengono spinte e guidate sul mare e per terra verso le frontiere di un paese che li aspetta con bastoni e fucili e distrugge il cibo che li terrebbe in vita, e quando cercano di tornare indietro alle loro prigioni, quelli stessi che li hanno spinti fuori li fermano tenendoli a forza nella non-terra di mezzo che hanno creato per loro. Leggi il resto di questo articolo »

Nel presentare il suo candidato Caio Giulio Cesare Mussolini alle elezioni europee, Giorgia Meloni di Fratelli d’Italia lo ha definito “un patriota”, e lui si è detto a sua volta onorato di correre per un partito di suoi simili. Questa parola, in bocca ai due politici, fa riflettere su come il termine sia sempre più relegato unicamente alla sua accezione nazionalista. Un’accezione che dovrebbe essere ritenuta anacronistica nell’epoca della rete e della globalizzazione. Leggi il resto di questo articolo »

Pubblichiamo un estratto del nuovo libro di Maurizio Viroli, “Nazionalisti e patrioti”, in uscita oggi per Laterza.

Perché il nazionalismo è pericoloso e va combattuto con assoluta intransigenza? Perché non nasce come un linguaggio che esalta la libertà, ma come un linguaggio che esalta l’omogeneità culturale o etnica: non insegna il rispetto per la persona umana, ma giustifica il disprezzo per chi non appartiene alla nostra nazione. Leggi il resto di questo articolo »

Calendario eventi
giugno 2024
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Cerca nel Sito
Newsletter
In carica...In carica...


Feed Articoli