Articoli marcati con tag ‘grande reset’

 

 

Ogni “grande” dittatura ha bisogno di una “religione” su cui poggiare le sue farneticazioni e violenze. Spesso queste dittature usano le “religioni” ufficiali già presenti con cui si alleano e dei cui simboli si servono per le liturgie di regime. Spesso inventano una “nuova religione” come è stato per il comunismo sovietico ( e come fu anche per il nazismo) o quello cinese di adesso: s’inventa il culto del capo ed una serie di dogmi e liturgie ( cosiddette laiche) connesse. Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Riappare la “gretina”. La streghetta thunberg incombè su tutti noi, veicolata come una madonna da tutti i media servili, circa due anni fa… in preparazione della prima emergenza globale ( quella chiamata sanitaria) per cominciare a realizzare il progetto criminale globale chiamato Grande Reset in vista di una tragica “nuova normalità” ( leggete un po’ di articoli, per essere aiutati a capire Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Ecco, di fronte a questo regime sanitario italiano, specchio del più ampio progetto criminale globale chiamato Grande Reset, il problema più vero è essere uomini. Essere uomini per resistere ed eventualmente morire da uomini e non da bovi marchiati da una siringa di stato o da stupide cavie da laboratorio.

Il problema è rendersi conto di ciò che dice questo video ( già proposto su questo sito) perchè per essere uomini ed eventualmente morire da uomini Leggi il resto di questo articolo »

 

Karl Kraus (1874-1936), scrittore ed aforista austriaco

 

“Il diavolo veste Prada” titolava un film del 2006. Ora non “veste più Prada” ma veste green-pass. Ora veste Grande Reset. Ora veste stato terapeutico: tutt’altra moda. Ora il diavolo veste draghi, veste speranza, letta, sileri, ecc. Veste burioni, crisanti, bassetti, ecc. Ora il diavolo veste bill gates, rothschild, soros, fauci, ecc. Eh si, tutt’altra moda, no?

Ora il diavolo veste industria farmaceutica, industria ecologica, industria di commercio elettronica, associazione difesa consumatori, associazione difesa ambiente Ora veste sindacato, organizzazione culturale, organizzazione sportiva. Tutt’altra moda, no? Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Stiamo passando dalla democrazia, anche se imperfetta, al dominio della tecnocrazia, alla dittatura digitale. Questo è il fine del progetto criminale globale chiamato Grande Reset “paraventato” da un’epidemia ( non pandemia!) di un virus influenzale di piccola/media gravità ( come dicono i dati epidemiologici non manipolati dalla propaganda di regime) e presentato, ad hoc, come la peste nera del 1346 (vedi attentamente gli articoli qui: http://www.gruppolaico.it/category/rassegna-stampa/emergenza-rassegna-stampa/ )

C’è in gioco il dominio dell’umanità attraverso il ridurci alla “nuda vita”, governandola con una gestione feroce Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Il progetto criminale globale chiamato Grande Reset ( vedi qui con molta attenzione:  http://www.gruppolaico.it/category/rassegna-stampa/emergenza-rassegna-stampa/ ) non prevede la DIGNITA’.

Per il Grande Reset, sostenuto da governi complici come il nostro, la DIGNITA’ è qualcosa di obsoleto, di non efficiente, di anti economico. La DIGNITA’ non è prevista nella costruzione della “Nuova normalità”, del nuovo uomo patologizzato in eterno e quindi soggetto Leggi il resto di questo articolo »

 

 

“Per me si va ne la città dolente, per me si va ne l’etterno dolore, per me si va tra la perduta gente… Lasciate ogne speranza, voi ch’intrate”.”  (Dante, Inferno III, 1-3.9).

 

“La città dolente” della tirannia dello stato terapeutico che grazie alla passività criminale dei covidioti-vaccinati-cittadini di serie A si sta sempre più affermando con violenza. Leggi il resto di questo articolo »

_____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

 

Che miserabile libertà quella del covidiota-vaccinato-cittadino di serie A!

Una miserabile libertà che, grazie alla sua paura ossessionante del virus manipolata dai media asserviti, non è più garantita dalla Costituzione e dai diritti inalienabili del cittadino ( cose che ha contribuito a distruggere) ma concessa dai capricci Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Comunicato Urgente Green Pass

Vorrei farvi una domanda con alcune premesse.

  • Considerato che è assodato che il COVID19 è una sorta di colpo di stato a livello mondiale, con il quale le case farmaceutiche, le lobby finanziarie, ci vogliono tutti malati e tutti inoculati con trattamenti genici sperimentali, i cosiddetti “Vaccini”.
  • Considerato che risulta evidente come l’Organizzazione Mondiale della Sanità, Leggi il resto di questo articolo »

 

 

“Come avviene ogni volta che si instaura un regime dispotico di emergenza e le garanzie costituzionali vengono sospese, il risultato è, come è avvenuto per gli ebrei sotto il fascismo, la discriminazione di una categoria di uomini, che diventano automaticamente cittadini di seconda classe…. La “tessera verde” costituisce coloro che ne sono privi in portatori di una Leggi il resto di questo articolo »

 

 

“Roma o morte!” è la frase che Giuseppe Garibaldi pronunciò quando tenne un discorso durante il raduno delle Camicie Rosse a Marsala, il 19 luglio del 1862, in cui annunciò la partenza dei volontari garibaldini dalla Sicilia per giungere a conquistare e liberare Roma dal potere papale. Purtroppo la spedizione ebbe un drammatico epilogo all’Aspromonte, in Calabria, dove il 29 agosto del 1862 le truppe del neonato regno d’italia Leggi il resto di questo articolo »

 

Marco Revelli (1947), sociologo

 

Tutta questa tragica farsa del virus è come un “cavallo di troia”:  da tempo lo veniamo dicendo ( vedi: Il Grande Reset. La Grande Risistemazione (12). Un cavallo di Troia per "resettare" l'uomo e il lavoro. ).

La tragica farsa dei tamponi, delle mascherine, dei lockdown, dei distanziamenti, delle dinsiffettazioni compulsive e soprattutto dell’ossessione governativa per uno pseudo-vaccino, che è di fatto una terapia genica sperimentale per cavie-covidiote, sono un “cavallo di troia” che nasconde il vero fine del Grande Reset: la digitalizzazione dell’esistenza umana e del corpo Leggi il resto di questo articolo »

 

 

 

Così, tanto per cominciare, una tabella che i media asserviti non ci fanno certo conoscere:

 

15472 morti a causa del vaccino al 19/6/2021. (allarga l'immagine)

 

Fonte: Eudravigilance

https://dap.ema.europa.eu/analytics/saw.dll?PortalPages Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Il ricatto è lo strumento principale di ogni dittatura, di ogni fascismo. Anche per il progetto criminale globale chiamato Grande Reset per instaurare una “nuova normalità” secondo le visioni folli di Big Money, Big Pharma e Big Tech. Naturalmente un ricatto per amore… per la nostra salute e il nostro bene, come crede il covidiota ( leggi i tanti articoli qui: http://www.gruppolaico.it/category/rassegna-stampa/emergenza-rassegna-stampa/ ).

Siamo stati ricattati, all’inizio, attraverso la paura indotta per uno pseudo virus presentato come la peste nera. Da questo ricatto iniziale ne sono derivati tutti gli altri: se non ti fai il tampone… Se non ti metti la mascherina… Se non ti distanzi… Leggi il resto di questo articolo »

 

 

“E’ bellissimo vedere file di ragazzi come quelle fuori da un concerto ma che invece vanno a vaccinarsi contro il Covid…” Ecco le ignobili dichiarazioni del 7 giugno scorso di tale pierpaolo sileri, purtroppo sottosegretario del ministero della “salute” (?) e rappresentante del m5s, il mefitico partito italiano più coinvolto, con il pd, con i progetti criminali globali del Grande Reset ( Qui puoi approfondire con moltissimi Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Potremmo aggiungere che il dubbio è l’inizio della nostra salvezza.

Porsi domande in tempo di addomesticamento e assoggettamento feroci, come questo del regime sanitario, è segno che si è ancora vivi a differenza dei covidioti che eseguono ciò per cui sono sistematicamente addomesticati attraverso la paura indotta dai media asserviti e senza, appunto, porsi domande. Il dubbio non li intacca mai.

Infatti queste dieci domande che seguono nessun giornalista Leggi il resto di questo articolo »

 

1975

 

Un giorno puoi un’altro giorno non puoi… Non puoi oltre trenta chilometri ma se vai a visitare qualcuno puoi… Devi stare in casa ma puoi uscire se… Tu stai chiuso e non lavori, tu puoi aprire mezza serranda del negozio… Qui è zona arancione, qui rossa, qui verde pisello, qui un po’ e un po’…

Ha ragione Pasolini: è proprio l’anarchia del potere che fa ciò che vuole e quando vuole ormai da più di dieci mesi, in italia e nel mondo. E sotto il tacco di questi “criminali al potere“, come li definisce Pasolini, ci dovrebbero stare uomini/donne UMILIATI E OFFESI nella loro dignità di uomini/donne liberi, di cittadini trattati da sudditi, di persone condotte al guinzaglio e sottomesse. Leggi il resto di questo articolo »

 

Lapide presente nel lager di Auschwitz

 

Un criminale e globale progetto di controllo e “normalizzazione” dell’umanità nascosto dietro il paravento della salute e dell’ecologia: questo è lo scopo del Grande Reset ( per chi non l’avesse ancora capito leggere gli articoli a questo link: http://www.gruppolaico.it/category/rassegna-stampa/emergenza-rassegna-stampa/ ) e i covidioti con la loro micidiale passività e ignoranza ne sono i primi complici. Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Il 4 giugno 1942, a Roma, a casa dell’avvocato antifascista Federico Comandini in via Canina 6 (quartiere Flaminio) venne fondato clandestinamente il Partito d’Azione ad opera di uomini repubblicani, liberalsocialisti e socialisti liberali ( in rappresentanza di tanti altri sparsi per l’Italia o in esilio).

Il nome riprende quello del Partito d’Azione fondato da  Giuseppe Mazzini nel 1853 e sciolto nel 1867.

Lapide in via Canina 6, Roma

ll primo Partito d’Azione fondato da Mazzini aveva tra i suoi obiettivi le elezioni a suffragio universale, la libertà di stampa e il sostegno alle campagne militari di  Giuseppe Garibaldi per raggiungere l’Unità d’Italia in senso repubblicano. Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Dobbiamo salvarci da soli, nessuno ci salverà!

Dobbiamo salvarci da soli dal cinismo feroce di chi ci vuole addomesticati e, forse, morti soprattutto attraverso una folle campagna vaccinale d’intrugli innominabili, come dicono l’articolo di Whitney e l’intervista del dottor Bhakdi che seguono. ( e i tanti articoli che trovate a questo link: http://www.gruppolaico.it/category/rassegna-stampa/emergenza-rassegna-stampa/, in particolare l’articolo di Stefano Montanari qui: Un 25 aprile da dittatura )

Dobbiamo salvarci da soli dal cinismo feroce di miliardari crudeli, gestori del Grande Reset ( Big Money), che hanno lo scopo di aumentare a dismisura la loro ricchezza e il loro potere.

Dobbiamo salvarci da soli dal cinismo feroce di aziende farmaceutiche (Big Pharma) che hanno di fronte la possibilità di guadagni stratosferici sulla nostra pelle. Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Dietro il paravento del virus e della difesa ambientale stanno commettendo scempi tremendi a livello umano, sociale, economico e sanitario.

Sarà una lotta dura, lunga e difficilissima, per chi è ancora umano, per rimanere umani in questo tragico frangente dell’ossessione del covid. Sarà una Resistenza, per chi vuole opporsi al progetto criminale globale chiamato Grande Reset, da condurre giorno per giorno a difesa della propria dignità e di ciò che i Resistenti del passato ci hanno lasciato con il loro immenso sacrificio: la Costituzione, la Repubblica, la Democrazia, la Libertà.

Sarà una Resistenza che si dovrà nutrire di pazienza attiva, di una grande pazienza, la pazienza della Resistenza Leggi il resto di questo articolo »

 

 

“Seguir virtute e canoscenza”, per questo siamo fatti dice Dante. “Viver come bruti” è invece il futuro prospettato dal piano criminale chiamato Grande Reset ( vi raccomandiamo di leggere gli articoli a questo link: http://www.gruppolaico.it/category/rassegna-stampa/emergenza-rassegna-stampa/ ).

Esseri “bruti” che vivono di “nuda vita”, come afferma con grande chiarezza Agamben nell’articolo che segue e in tutti i suoi scritti presenti sul nostro sito ( clicca sul “tag” agamben in fondo alla pagina). “Bruti” che vediamo già realizzati nei covidioti che ci circondano tamponati, mascherati, distanziati, vaccinati, terrorizzati e maniacali.

“Bruti” brutalizzati da un regime sanitario feroce, da una biopolitica cinica Leggi il resto di questo articolo »

 

allargare l'immagine

 

Il vaccino, la vaccinazione obbligatoria per tutti, il passaporto vaccinale, l’inocularci di tutto è l’ossessione principale dei criminali gestori del Grande Reset ( con i governucoli che li seguono come cagnolini). E’ lo scopo fondamentale di tutto questo immenso e globale “colpo di stato”.

Poi un mare di vaccinati saranno pronti per la fase definitiva: l’integrazione totale dell’umanità nella digitalizzazione della vita e dei corpi. Il vaccino come viatico verso il dominio assoluto del 5G, del 6G prossimo venturo. Il transumanesimo, quindi, che comincia con le modificazioni genetiche che questi vaccini provocheranno.

Il covidiota dirà che tutto questo è complottismo: rileggendo l’importante Leggi il resto di questo articolo »

 

allargare l'immagine

 

Si avvicina il 25 aprile.

Sarà veramente curioso vedere come un paese, ridotto a campo di detenzione, festeggi la sua “liberazione”.

Sarà veramente curioso con che coraggio parte degli italiani, carcerati ormai da più di un anno, celebrino questa ricorrenza.

Sarà paradossale, a dir poco, sentire sempre le solite prediche sulla libertà e sul pericolo fascista fatte da chi avalla e sostiene la tirannia odierna. Leggi il resto di questo articolo »

 

 

E’ il 6 maggio 1945, pieno giorno. Siamo in una qualsiasi parte d’Italia e accendiamo la radio per ascoltare una trasmissione in diretta della RAI, appena nata. Dalla radio esce una voce molto conosciuta da tutti gli sportivi, quella di Nicolò Carosio, il grande commentatore radiofonico delle partite di calcio nazionali ed internazionali.

Ma oggi, 6 maggio 1945, Carosio non commenta con passione una partita Bologna-Juventus o un’ incontro Italia-Francia. Oggi “Nick” ( come veniva chiamato affettuosamente) deve fare Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Crediamo che questi due video con i quali apriamo l’articolo non abbiano bisogno di spiegazioni per la loro allucinante spudoratezza.  Chi afferma da tempo che questa emergenza virus e i suoi vaccini sono l’attuazione del piano criminale chiamato Grande Reset ( vedi gli articoli a questo link: http://www.gruppolaico.it/category/rassegna-stampa/emergenza-rassegna-stampa/ ) viene bollato dai covidioti di essere un negazionista- complottista. Ed ecco un manutengolo governativo che dice che siamo in guerra per imporre una nuova normalità e i vaccini sono i proiettili di questa guerra. Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Abbiamo il dovere di informare chi ci legge di quanto il nostro governucolo, eterodiretto dal progetto criminale del Grande Reset, sta progettando nel silenzio totale dei media asserviti. Questi due articoli ci presentano un quadro inquietante e pericoloso.

Qualcuno penserà che è un’esagerazione. Lo speriamo anche noi. Ma noi sappiamo che ciò che sta accadendo nel mondo e in italia è l’instaurazione di un duro regime sanitario espressione di uno stato terapeutico globale che vuole portarci ad una “nuova normalità” ( leggete gli articoli a questo link: http://www.gruppolaico.it/category/rassegna-stampa/emergenza-rassegna-stampa/ ). Leggi il resto di questo articolo »

 

TED 2010

 

Scusate se iniziamo con queste orribili parole di bill gates, uno dei protagonisti principali del progetto criminale chiamato Grande Reset ed essere molto pericoloso ( guardate questo video, in lingua inglese, tratto dall’intervento di bill gates al TED 2010 ( in lingua inglese): https://youtu.be/EKIl34rV-3o ).

Ma questo è il Grande Reset: un progetto di morte nascosto dietro la retorica della salute, senza altro ideale che il dominio globale e l’imposizione di una “nuova normalità” che sostenga gli affari di Big Money, Big Pharma, Big Tech e Big Agricolture ( leggete o rileggete questo articolo sulla visione di morte del Grande Reset: Il Grande Reset. La Grande Risistemazione (16). La tenaglia propaganda-censura del regime sanitario. ). Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Perdonateci se in apertura poniamo una frase di hitler ma egli fu, purtroppo, un grande esperto di propaganda di stato e censura per manipolare la gente. Ogni regime fascista e regime comunista faranno la stessa cosa. Anche le democrazie diventate democrature malate useranno la propaganda di stato e la censura per occultare verità scomode, anche se con qualche cautela ipocrita. In Italia ne sappiamo bene qualcosa…

D’altra parte anche l’ideologo e mentore del Grande Reset Klaus Schwab ha buoni legami con l’ideologia nazista, leggete qui: Il Grande Reset. La Grande Risistemazione (15). Si stanno preoccupando per noi.... E approfondite leggendo Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Potere e violenza: due elementi inscindibili tra loro. Potevamo pensare che il più grande progetto di potere sul mondo mai architettato, quello del Grande Reset appoggiato dai governucoli come il nostro, avesse a cuore la nostra salute ed integrità fisica e psicologica e non fosse più che violento? Questo lo pensa il covidiota, un non pensante accartocciato sulle sue paure indotte proprio dal “buon” Grande Reset.

Potevamo pensare che la forsennata campagna vaccinale mondiale ( e soprattutto italiota) avesse scopi benefici, di restituzione delle libertà che la repressione sanitaria ha tolto, di salvaguardia del nostro benessere? Questo lo pensa ancora il covidiota che non ha altro orizzonte che la propria carne. Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Resistere, dire NO al vaccino e alle mascherine è, prima di tutto, resistere e dire NO al progetto criminale chiamato Grande Reset che sta gestendo a livello mondiale questo tentativo d’imporre una dittatura sanitaria globale e che si “nasconde” dietro il “racconto mediatico” di un virus poco più grave di un’influenza facendolo passare per la peste bubbonica del 1576 (quella de “I Promessi Sposi” di Manzoni) o per la peste nera del 1348 (quella de “Il Decameron” di Boccaccio). (Per approfondire leggi gli articoli a questo link: http://www.gruppolaico.it/category/rassegna-stampa/emergenza-rassegna-stampa/).

Poi resistere e dire NO vuol dire salvaguardare la nostra salute ed integrità personale e non fidarsi solo delle comunicazioni ufficiali: tanti medici ed esperti di tutto il mondo ci stanno avvertendo dei pericoli sanitari dei vaccini ma i loro interventi sono censurati dai media ufficiali, soprattutto i nostri, e le loro voci sono reperibili solo sulla Rete, come anche sul nostro sito. Chissà perchè? Non sentite puzza di Grande Reset ? Leggi il resto di questo articolo »

 

allargare l'immagine

 

Ecco il progetto di zio klaus: la pandemia rappresenta una rara ma breve opportunità di riflettere, ripensare e “resettare” il mondo. Risistemare tutto. E i covidioti pensano che governi, case farmaceutiche, medici e quant’altro siano eroi buoni che vogliono il nostro bene. Altro che salute! Ci vogliono “resettare”, rifare noi e il mondo secondo i programmi di Big Money, Big Pharma, èlite scientifiche e mestatori nascosti nell’ombra ( vedi gli articoli a questo link:    http://www.gruppolaico.it/category/rassegna-stampa/emergenza-rassegna-stampa/ ).

Siamo di nuovo e chissà per quanto tempo in questo odioso, violento lockdown, dannoso per la salute mentale e fisica, per la democrazia, l’economia, per le relazioni, per i bambini! E assolutamente inutile dal punto di vista del virus, come mille studi scientifici hanno più che dimostrato. Ma il covidiota è contento perchè il virus che ha in testa lo fa sentire protetto proprio mentre progettano la distruzione delle esistenze, anche la sua, poverino. Leggi il resto di questo articolo »

 

 

“Noi non possiamo oggi prevedere quali forme politiche si preparino per il futuro: ma in un paese di piccola borghesia come l’Italia, e nel quale le ideologie piccolo-borghesi sono andate contagiando anche le classi popolari cittadine, purtroppo è probabile che le nuove istituzioni che seguiranno al fascismo, per evoluzione lenta o per opera di violenza, e anche le più estreme e apparentemente rivoluzionarie fra esse, saranno riportate a riaffermare, in modi diversi, quelle ideologie; ricreeranno uno Stato altrettanto, e forse più, lontano dalla vita, idolatrico e astratto, perpetueranno e peggioreranno, sotto nuovi nomi e nuove bandiere, l’eterno fascismo italiano.”


Così scrisse Carlo Levi (1902- 1975) al termine del suo capolavoro Cristo si è fermato ad Eboli ( 1945). Leggi il resto di questo articolo »

Le tessere per costruire il mosaico di cosa c’è dietro questo orrore sanitario, i suoi pericolosi vaccini e i suoi vessanti lockdown, ci sono già quasi tutte  ( leggi, oltre a questo articolo, gli articoli presenti in questo link: http://www.gruppolaico.it/category/rassegna-stampa/emergenza-rassegna-stampa/ ).

Ma ci sono gli “schiavi credenti nella tirannia”, come li definisce Giordano Bruno, che anche se apparisse domineddio e dicesse cosa veramente si nasconde dietro questa oppressione che dura da un anno, riaffermata in queste ore dal drago casalingo, continuerebbero a sbavare dietro speranza, draghi, di maio, crisanti, ricciardi ecc. permettendo la loro tirannia. Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Mentre il nostro governucolo draghiano, obbediente ai fautori del progetto criminale del Grande Reset ( leggete gli articoli presenti in questo link: http://www.gruppolaico.it/category/rassegna-stampa/emergenza-rassegna-stampa/ ), sta gestendo terze ondate, varianti, fasce colorate e virus volanti con il solito terrorismo mediatico per poter giustificare il rinchiudere di nuovo tutta l’italia e celebrare così degnamente l’anniversario dell’inizio di questa dittatura sanitaria (9 marzo 2020), noi continuiamo testardamente ad opporci continuando a riflettere, prendere coscienza ed informarci su cosa si nasconde dietro la propagande di regime e le imposizioni autoritarie. Leggi il resto di questo articolo »

Lettera di Paolo apostolo ai Romani, 12,2

 

Ed ecco il generale! Un militare, un super generale come super-commissario per l’emergenza covid al posto di arcuri, francesco paolo figliuolo. Nessuna meraviglia perchè il “manu militari” è ben previsto dai piani criminali del Grande Reset e in altri paesi, come la Spagna (vedi sotto, ndr), sono già avanti e noi seguiremo a ruota.

La scelta di draghi ( vedi: Attenti ai draghi! ) è propedeutica al futuro vaccino militarizzato e a tutte le altre “delizie” dell’addomesticamento verso la “nuova normalità” biologica, sociale e digitale, meta assoluta del Grande Reset ( anche se qualcuno che legge non sa nulla del Grande Reset e vive solo per difendersi dalla “peste nera” covid il Grande Reset va avanti e gli, ci cucina il futuro prossimo ed anteriore: gli articoli che trovate qui possono aiutare a capire, se lo si vuole: http://www.gruppolaico.it/category/rassegna-stampa/emergenza-rassegna-stampa/ ). Leggi il resto di questo articolo »

 

Non ci stancheremo mai, noi del GLR insieme con tanti altri, di avvertire del progetto criminale globale chiamato Grande Reset che, dietro lo schermo e la paura di un virus furbescamente manipolato mediaticamente, sta cercando d’imporre a tutti noi una “nuova tragica normalità” con conseguenze catastrofiche dal punto di vista sociale, personale ed economico.

Non ci stancheremo mai, a fronte degli “ipocondriaci egoisti” ( i covidioti) indicati da Ilaria Bifarini nel testo qui sopra, di dire che ” il Grande Reset” non è un’invenzione giornalistica o uno slogan di quei soggetti strani chiamati negazionisti/complottisti ma è un termine ed un progetto usati chiaramente nel Word Economic Forum che si è riunito a Davos (Svizzera) nel gennaio del 2021 ed è il titolo (ben chiaro) del libro pubblicato da Klaus Schwab ( direttore del WEF) nel 2020 ” Covid-19. The Great Reset” e considerato il “manuale” di questo progetto criminale. E all’inizio dell’ articolo sottostante “2021 e oltre” c’è una sua affermazione pubblica ben chiara! Leggi il resto di questo articolo »

 

Mentre i covidioti si fanno gli auguri di san valentino, pensano al carnevale, progettano di mettersi 7 mascherine sovrapposte e si preoccupano di avere paura il progetto criminale internazionale del Grande Reset assesta un altro colpo nel “laboratorio Italia della nuova normalità“: il governo draghi.

Mentre i media di regime esaltano il “salvatore della Patria” e celebrano le “magnifiche sorti e progressive” (Leopardi) che ci aspettano proviamo a dare qualche informazione di… contro informazione ( scusate la ripetizione) per sapere meglio chi è draghi e quanto è coinvolto con i progetti del Grande Reset ( che non ci stanchiamo d’invitarvi a studiare con gli articoli presenti a questo linkhttp://www.gruppolaico.it/category/rassegna-stampa/emergenza-rassegna-stampa/ ). Leggi il resto di questo articolo »

 

Questo virus ha pochissimo a che fare con la questione salute. E’ piuttosto un virus politico e soprattutto economico finanziario. Un ottimo “cavallo di Troia” ( come mostra la vignetta riferendosi al secondo libro dell’Eneide) con tutto il suo armamentario di mascherine, tamponi e vaccini e ben tirato dai racconti terrorizzanti dei media per entrare nelle società e nelle teste e portare il vero scopo del virus: un criminale Grande Reset, una riplasmazione della società, degli uomini e del lavoro secondo i desiderata di coloro che si sono autoeletti demiurghi, padroni, dio ( Big Money, Big Pharma, Big Tech, Big Agricolture, Warp Speed...). Leggi il resto di questo articolo »

 

In questi giorni il progetto criminale  del Grande Reset è in piena attività. Dal 25 al 29 gennaio di quest’anno è in corso il WORLD ECONOMIC FORUM che non si svolge a Davos ( in Svizzera) come è solito ma on-line a causa della cosiddetta pandemia. Proponiamo la presentazione “asettica” di Wikipedia del WEF: Leggi il resto di questo articolo »

Calendario eventi
ottobre 2021
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
Cerca nel Sito
Newsletter
In carica...In carica...


Feed Articoli