Articoli marcati con tag ‘grande reset’

 

 

Chi comanda nel mondo? Chi ha deciso, autoelettosi dio, di svuotarci con protervia delle nostre identità ( leggi QUI) e di ciò che possediamo ( leggi QUI) ?

Chi comanda, chi decide, all’interno delle oscure budella del deep state globale ( leggi QUI), delle nostre vite e del nostro futuro mentre molti, troppi di noi sono “i come se niente fosse” e Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Sotto il nostro vestito niente ( rileggi QUI)  e neanche fuori del vestito (rileggi QUI).

Mentre noi proseguiamo le nostre vituzze ” come se niente fosse” una cricca di farabutti pieni di soldi ( banchieri, miliardari, finanzieri), Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Sotto il vestito niente. Ma neanche fuori del vestito. Questo è il progetto del Grande Reset.

E soprattutto non fare progetti per il futuro, tanto è inutile perchè il “futuro” è loro, della cricca dei miliardari, dei banchieri e dei finanzieri che compongono l’aristocrazia finanziario-usuraia, l’èlite, che attraverso il deep state globale, detengono il vero potere sugli stati, Leggi il resto di questo articolo »

 

Dal romanzo "Sotto il vestito niente" di Marco Parma (1983). Dal film "Sotto il vestito niente" di Carlo Vanzina (1985)

 

Questo articolo che segue continua le riflessioni proposte in questo articolo QUI, a cui vi rimandiamo assolutamente. Questo articolo che segue coglie le conseguenze umane del progetto criminale globale chiamato Grande Reset che è descritto nei tanti articoli Leggi il resto di questo articolo »

 

 

 

In altre parole, tutti gli sproloqui sulla “libertà e la democrazia” sono solo una sciocchezza per le masse. I veri obiettivi sono “risorse, attività economiche” e potere.“. Queste parole che trovate nell’ottimo primo articolo in PDF che segue conferma ciò che abbiamo proposto negli articoli precedenti sulla tragica guerra in ucraina Leggi il resto di questo articolo »

 

Il “nuovo” anno 2023…

 

Questo articolo complessivo è la continuazione dell’articolo precedente a cui vi rimandiamo assolutamente: QUI. La nostra introduzione è la stessa. Leggi il resto di questo articolo »

 

Il “nuovo” anno 2023…

 

Premesso che per noi il nuovo anno 2023 è nato ( come avviene da millenni) il 21 dicembre 2022, nel giorno del Solstizio d’inverno (leggi QUI); premesso che consideriamo quest’ammucchiata di feste “nataline, capodanniche, befaniche” più che mai “atroci” Leggi il resto di questo articolo »

 

 

 

Non c’è nulla, o quasi, di più atroce delle feste “nataline, capodanniche e befaniche” al tempo del dominio dittatoriale del progetto globale criminale chiamato Grande Reset.

Queste feste oggi sono il trionfo, ancor più che in decenni e secoli precedenti, della mefitica resilienza Leggi il resto di questo articolo »

Solstizio d'Inverno presso le costruzioni megalitiche di Stonehenge ( Gran Bretagna)

 

Il 21 dicembre 2022 alle ore 22.47 è il Solstizio d’Inverno.

La luce riprende a crescere. Inizia un nuovo anno.


Il 21 dicembre è il vero Capodanno perchè legato ai ritmi della natura: il Sole raggiunge, nel suo moto apparente lungo l’eclittica, il punto di declinazione minima. Ed avvengono la notte più lunga e il giorno più corto dell’anno: le giornate cominciano ad allungarsi fino al giorno del Solstizio d’Estate ( 21 giugno 2023 alle ore 16.57).

I nostri capodanno sono convenzioni legate alle varie culture e alle varie religioni e cadono in vari giorni dell’anno. Invece il Capodanno del Solstizio d’Inverno è comune a tutti gli umani perchè è un evento naturale non culturale o religioso. Leggi il resto di questo articolo »

 

scrittrice austriaca (1830 - 1916)

 

Ci vuole intelligenza per capire cosa sta succedendo mentre si sta instaurando il dominio mondiale dell’aristocrazia finanziario-usuraia, cuore del deep state globale, anche attraverso la guerra tra russia e ucraina ( leggi QUI e QUI ).

Ci vuole intelligenza, non lauree o titoli di studio ( che spesso non sono segno d’intelligenza), per capire che questa guerra ucraino-russa non è nient’altro che un altro tragico momento del piano criminale globale chiamato Grande Reset ( leggi i tanti articoli QUI) gestito dall’aristocrazia finanziario-usuraia, cuore del deep state globale.. Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Prima di leggere questo articolo complessivo v’invitiamo a rileggere questi articoli precedenti: QUI e QUI. V’invitiamo a considerare che dopo il G20 svolto a Bali (Indonesia) il 15-16/11/2022 il nodo scorsoio del progetto criminale globale chiamato Grande Reset si è stretto un po’ di più intorno al nostro collo. Collo di marionette ( come vogliono che siamo) che la fetida mano dell’aristocrazia finanziario-usuraia ( il deep-state ( leggi QUI) che è dietro e dirige il folle progetto globale del Grande Reset) sempre più vuole far ballare a suo piacimento. Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Siamo marionette in “mano” ai gestori criminali del progetto criminale globale chiamato Grande Reset ( leggi QUI). Siamo burattini in “mano” all’aristocrazia finanziario-usuraia ( leggi QUI) che ha preparato, negli ultimi 100/120 anni il progetto di dominare il mondo, di sottomettere i cosidetti umani, i governi, gli stati. Ma forse tu non ci credi, no? Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Biopolitica, biopotere, biosicurezza. Queste sono parole che si dovrebbero stampare nelle nostre teste, se non siamo ridotti a covidioti che dormono, mangiano, sopravvivono, defec... e nulla-pensano. Queste sono parole che disegnano l’orrendo futuro che il progetto criminale globale chiamato Grande Reset e voluto dall’aristocrazia finanziario-usuraia Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Il progetto criminale globale chiamato Grande Reset ( vedi i tanti articoli QUI) è un verminaio che affonda i suoi luridi piedi in un verminaio ancora più grande: il deep state (rileggi assolutamente QUI). Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Il “deep state” è da molto, molto tempo la strada verso l’inferno per l’umanità ( rileggi QUI). Da molto tempo perchè da quando l’aristocrazia della finanza, del mercato, del denaro, dei banchieri ha sostituito ( già dal ’600) le vecchie aristocrazie nobiliari, clericali e guerriere, essa ha assunto il potere reale attraverso il meccanismo del prestito usuraio di denaro alle vecchie aristocrazie ( per le loro guerre o i loro mecenatismi) e quindi condizionandole fortemente attraverso il debito creato. Leggi il resto di questo articolo »

 

 

 

Dobbiamo ripartire da questo articolo, QUI, perchè la presupposta emergenza climatica è il nuovo “covid” che, con l’intreccio devastante con tutte le altre presupposte emergenze, ci costringerà a subire limitazioni della nostra libertà, impoverimento forzato, controlli ossessionanti, modificazione violenta delle nostre esistenze, addomesticamento e asservimento assoluti molto più gravi di quelle della presupposta emergenza sanitaria (leggi QUI). Leggi il resto di questo articolo »

 

 

 

Il progetto criminale globale chiamato Grande Reset ha un intento preciso: schiavizzare il mondo, riducendo progressivamente le nostre libertà personali con la giustificazione della “biosicurezza” attraverso la “biopolitica”, con la prospettiva diabolica di una “nuova normalità” prevista con precisione nella mefitica Agenda 2030 ( Leggi QUI e  i tanti articoli QUI). Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Uno spettro si aggira per l’Europa e per il resto del mondo. Uno spettro che non è il comunismo, come Marx ed Engels scrissero nel Manifesto del Partito Comunista del 1848. Questo spettro ha, invece, la forma di un’agenda. Un’agenda che non ha la forma dell’Agenda Rossa di Borsellino scomparsa per opera di “oscure manine” subito dopo la strage di via d’Amelio a Palermo nel 1992 o la forma delle Agende elettroniche di Falcone, manipolate da “oscure manine” subito dopo la strage di Capaci nel 1992. E neanche l’Agenda di Carlo Alberto Dalla Chiesa fatta scomparire, sempre da “oscure manine”,  subito dopo il massacro di via Carini a Palermo nel 1982. Leggi il resto di questo articolo »

 

 

GLR – CONSIDERAZIONI   36

ANNO III DEL REGIME SANITARIO-DIGITALE Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Ma allora perchè?

Ma allora perchè tante bugie, tanta censura, tanta repressione di voci mediche, scientifiche ed esperte contrarie alla narrazione ufficiale da subito? Perchè tanto accanimento da parte del potere contro gli antinfiammatori e contro i medici che le proponevano ( salvando tanti, ma tanti)? Perchè tanta insistenza su “tachipirina e vigile attesa” ancora adesso? Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Ci dovremmo ricordare di queste parole di Giordano Bruno, che di lotta per la libertà e la dignità umana se ne intendeva ed anche, purtroppo, di repressione tirannica.

Ci dovremmo ricordare di queste parole ogni volta che incontriamo un “mascherato” in casa o in qualsiasi altra parte. Ogni volta che incontriamo un “inoculato” convinto di fare bene in casa o altrove. Ogni volta che incontriamo uno “spaventato” dalla televisione in casa o altrove. Ogni volta che incontriamo un “tamponato” solo perchè ha una linea di febbre in casa o dovunque. Leggi il resto di questo articolo »

 

 

L’essere chiamato schwab (presidente e animatore  del World Economic Forum di Davos, il luogo dell’elaborazione del progetto criminale globale chiamato Grande Reset) vuole (vuole!) che il tuo CORPO sia connesso al 5g ( e poi al 6g, ecc.).

Vuole (vuole!) che il tuo corpo sia connesso ad internet, che ne sia parte, come terminale wirelles e bluetooth o router o network o gateway , casomai hackerabile alla bisogna. Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Difesa della salute: buona intenzione. Difesa dell’ambiente: buona intenzione. Difesa del clima: ottima intenzione. Risparmio energetico: buona intenzione. Facilitazione digitale per tutti: grande intenzione. Tutte ottime intenzioni.

Ma poichè queste “buone intenzioni” sono quelle dei gestori criminali del piano criminale globale chiamato Grande Reset… poichè sono gestite da Big Money, Big Pharma, Big Tech e dai governi locali loro complici che stanno distruggendo Costituzioni e Diritti e Libertà… Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Mai conosciuto nella storia un essere più remissivo, manipolabile, docile, prono, spaventato e sottomesso del covidiota. Eppure i gestori criminali del Grande Reset, con i loro complici governativi e mediatici, non stanno tranquilli e debbono continuamente rafforzare il clima di paura che tiene avvinto il covidiota attraverso continue campagne di emergenze ( sanitarie, belliche, energetiche, economiche, alimentari) Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Il dubbio è scomodo ma solo gli imbecilli non ne hanno” scrisse Voltaire. A chi di noi, finalmente, viene o è venuto il dubbio che questo impiastro velenoso di virus, guerra, emergenza, paura, crisi sia il prodotto di un progetto malefico, malvagio, criminale chiamato Grande Reset e preparato da tempo? Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Dal 2020 fino ad ora sui media, dalle bocche dei politici, delle virostar e delle suffragette (attori, cantanti, pseudo-intellettuali, nani e ballerine di ogni tipo) un solo grido: attenti al lupo. Attenti al lupo”virus e virusetti”. Al lupo “guerra”. Al lupo “putin”. Al lupo “clima”. Al lupo “carenza energetica”. Al lupo “elettricità, gas, acqua” . Al lupo “bollette”. Attenti al lupo. Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Colpi al cuore. Il nostro cuore.  Colpi alla dignità umana. La nostra dignità. Colpi alla vita sociale, politica, economica. La nostra vita. Colpi ad un futuro vivibile. Il nostro futuro.

Questo è ciò che il progetto criminale globale chiamato Grande Reset sta facendo per realizzare il suo progetto diabolico di una “nuova normalità” descritto nell’Agenda 2030, elaborata in quel girone infernale che è il World Economic Forum di Davos, agli ordini di klaus schwab, il novello joseph goebbels anni ’2000. Leggi il resto di questo articolo »

 

Leggi il resto di questo articolo »

 

CONSIDERAZIONI (33)

ANNO III DEL REGIME SANITARIO-DIGITALE Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Il 4 giugno 1942, a Roma, a casa dell’avvocato antifascista Federico Comandini in via Canina 6 (quartiere Flaminio) venne fondato clandestinamente il Partito d’Azione ad opera di uomini repubblicani, liberalsocialisti e socialisti liberali ( in rappresentanza di tanti altri sparsi per l’Italia o in esilio).

Il nome riprende quello del Partito d’Azione fondato da  Giuseppe Mazzini nel 1853 e sciolto nel 1867.

Lapide in via Canina 6, Roma

ll primo Partito d’Azione fondato da Mazzini aveva tra i suoi obiettivi le elezioni a suffragio universale, la libertà di stampa e il sostegno alle campagne militari di  Giuseppe Garibaldi per raggiungere l’Unità d’Italia in senso repubblicano. Leggi il resto di questo articolo »

 

 

… e per quelli che si fanno USARE dal potere senza battere ciglio.  Per quelli che si fanno inoculare, tamponare, disinfettare, imbavagliare, distanziare senza battere ciglio. Per quelli che non vogliono sentire, vedere, capire, conoscere cosa sta accadendo e senza battere ciglio. Per quelli che sono complici ( anche senza volerlo sapere) della più feroce dittatura globale mai apparsa sulla terra ( il Grande Reset sanitario-digitale, vedi QUI) senza battere ciglio. E per quelli che sono resilienti ( vedi QUI) a tutte le batoste che ricevono dal potere e senza battere ciglio. E senza nessuna dignità. Leggi il resto di questo articolo »

 

Avete capito?

Leggi il resto di questo articolo »

 

 

Il progetto criminale globale chiamato Grande Reset affinchè si realizzi ha proprio bisogno di questo: “gente” che crede e che non vuole sapere. E’ stato così per ogni dittatura o totalitarismo ed è così anche per questa dittatura sanitario-digitale instaurata in italia sulla scia del Grande Reset gestito da Big Money, Big Pharma, Big Tech. Leggi il resto di questo articolo »

NOTIZIE- FLASH (35)    22/ 5/2022

ANNO III DEL REGIME SANITARIO-DIGITALE Leggi il resto di questo articolo »

NOTIZIE  101   20/5/2022

ANNO III DEL REGIME SANITARIO-DIGITALE Leggi il resto di questo articolo »

CONSIDERAZIONI (31)

ANNO III DEL REGIME SANITARIO-DIGITALE Leggi il resto di questo articolo »

 

 

E’ il 6 maggio 1945, pieno giorno. Siamo in una qualsiasi parte d’Italia e accendiamo la radio per ascoltare una trasmissione in diretta della RAI, appena nata. Dalla radio esce una voce molto conosciuta da tutti gli sportivi, quella di Nicolò Carosio, il grande commentatore radiofonico delle partite di calcio nazionali ed internazionali.

Ma oggi, 6 maggio 1945, Carosio non commenta con passione una partita Bologna-Juventus o un’ incontro Italia-Francia. Oggi “Nick” ( come veniva chiamato affettuosamente) deve fare Leggi il resto di questo articolo »

NOTIZIE  100   16/5/2022

ANNO III DEL REGIME SANITARIO-DIGITALE Leggi il resto di questo articolo »

NOTIZIE (99)  /5/2022

ANNO III DEL REGIME SANITARIO-DIGITALE Leggi il resto di questo articolo »

Questo articolo lo abbiamo già pubblicato il 25 aprile del 2021 e non crediamo che sia superato, anzi.

Il progetto criminale globale chiamato Grande Reset sta dispiegando ancora i suoi artigli attraverso l’emergenza pseudo-sanitaria con l’aggravamento, oggi 25 aprile 2022, di una “guerra nella guerra” ( vedi QUI) che non deve servire ad altro che ad affrettare la realizzazione dei 17 punti dell’Agenda 2030 stabilita dal WEF di Davos: l’attuarsi di una “nuova normalità” poggiata su stati terapeutici, sulla biopolitica e, soprattutto, con l’avverarsi della “società del controllo” attraverso la digitalizzazione pervasiva e distruttiva delle nostre vite, dei nostri diritti, della nostra dignità umana.

Il tragico fascismo di sempre sotto nuove vesti.

Soprattutto impera il covidismo, l’humus, il terreno avvelenato in cui alligna la malapianta del Grande Reset. Non aggiungiamo altro. L’articolo ( e quelli indicati a fine pagina) parla da sè a chi ancora ha conservato UMANITA’, DIGNITA’, PENSIERO CRITICO, LIBERTA’. Leggi il resto di questo articolo »

Calendario eventi
gennaio 2023
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031EC
Cerca nel Sito
Newsletter
In carica...In carica...


Feed Articoli