Articoli marcati con tag ‘ebraismo’

Se Israele vuole l’eredità di quell’ebraismo ridotto in cenere, deve assumerne la piena eredità morale

Yad Vashem è il museo dell’Olocausto di Gerusalemme, il sacrario della Shoà, ma per gli israeliani è ben altro che questo. Quel luogo è per molti aspetti, il topos del senso stesso dell’esistenza di Israele come stato ebraico. Ogni cittadino, ogni fanciullo, ogni soldato, si reca in pellegrinaggio in quel luogo per assumere il pieno statuto identitario di ebreo israeliano. Ogni persona, dal semplice turista o viaggiatore, al più illustre politico in visita in Israele, quale che sia la ragione della sua presenza, sa che ha il dovere di rendere omaggio alle vittime dello sterminio nazista recandosi a Yad Vashem. Leggi il resto di questo articolo »

TRA le religioni monoteiste è solo il cristianesimo a conoscere il fenomeno della santità, che invece rimane del tutto sconosciuto all’ebraismo e all’islam. Non che in queste due grandi religioni non vi siano stati e non vi siano uomini e donne di grande spessore spirituale, ma né l’ebraismo né l’islam nel riconoscerne il valore hanno mai sentito l’esigenza di dichiararli “santi”. Per queste due religioni infatti la santità appartiene per definizione solo a Dio, e l’uomo, fosse anche il migliore di tutti, fosse anche il profeta Elia o il profeta Muhammad, non può strutturalmente partecipare al divino, e quindi può essere sì giusto, osservante, devoto, ma mai può essere santo. Leggi il resto di questo articolo »

Lunedì scorso tramite un’intervista chiestami dal Fatto Quotidiano (leggere più sotto, n.d.r.), ho dato notizia della mia decisione definitiva di uscire dalla comunità ebraica di Milano, di cui facevo parte, oramai solo virtualmente, ed esclusivamente per il rispetto dovuto alla memoria dei miei genitori. A seguito di questa intervista il manifesto mi ha invitato a riflettere e ad approfondire le ragioni e il senso del mio gesto, invito che ho accolto con estremo piacere. Premetto che io tengo molto alla mia identità di ebreo pur essendo agnostico. Ci tengo, sia chiaro, per come la vedo e la sento io. La mia visione ovviamente non impegna nessun altro essere umano, ebreo o non ebreo che sia, se non in base a consonanze e risonanze per sua libera scelta. Leggi il resto di questo articolo »

CHI SIAMO


Associazione culturale Gruppo Laico di Ricerca

ROMA

La nostra Associazione nasce nel 1992 e dal 1996 è legalmente riconosciuta. Essa è composta da persone di orientamenti politici, di pensiero e religiosi diversi e propone di approfondire, attraverso conferenze, incontri, dibattiti e cineforum tematiche esistenziali, etiche e sociali, ritenute indispensabili per una lettura critica dell’attualità e del percorso storico e religioso italiano e internazionale.

Guida dei nostri percorsi di ricerca sono il Risorgimento ( attraverso la storia della Repubblica Romana, Mazzini, Garibaldi, Pisacane, Mameli, ed altri), la Resistenza ( attraverso Gobetti, Gramsci, i Fratelli Rosselli, Salvemini, Calamandrei  ed altri) e il pensiero laico contemporaneo più stimolante ( Camus, Pasolini, Viroli, Bocca, Rodotà, Gaber e altri) insieme al contributo del pensiero cristiano più innovativo ( Bonhoeffer, Balducci,  Milani, Teologi della Liberazione ed altri). Inoltre proponiamo approfondimenti sulle grandi eredità di pensiero del paganesimo antico e dell’ebraismo.  Anche il cinema di Autori umanamente e civilmente sensibili fa parte da anni dei nostri contributi di approfondimento e formazione.

Argomenti fondamentali di ricerca sono:

-          valorizzazione e difesa della laicità come autonomia del pensiero e delle Istituzioni;

-          ricerche storiche per maturare una coscienza critica  degli avvenimenti del passato più recente e lontano;

-          lettura laica della Bibbia per ritrovare il messaggio del Cristianesimo delle origini, liberato da una politica strumentale e da qualsiasi forma di potere e fondamentalismo.

È nostra convinzione che la corretta informazione e la circolazione delle idee costituiscano le fondamenta su cui costruire la libera coscienza di un popolo.  Tali esperienze hanno lo scopo di orientare le persone verso la comprensione dei messaggi di libertà e di giustizia che i poteri forti  politici, mediatici e religiosi hanno cercato di nascondere in ogni epoca, compresa la nostra. Tutto ciò mentre subiamo l’affermazione del potere economico globalizzato, che ha reso più poveri i poveri della Terra, creando emarginazione, violenza, corruzione.

Per questo proponiamo PERCORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE PER ADULTI per il nostro miglioramento morale e civile, in un contesto caratterizzato da una pericolosa regressione culturale, per recuperare  l’etica della responsabilità individuale. Un semplice contributo di ricerca e “resistenza” ad ogni forma d’integralismo, d’indifferenza e di mediocrità.

La nostra Associazione si autogestisce economicamente con l’aiuto libero dei partecipanti per mantenere la propria indipendenza di pensiero. La sede dei nostri incontri è a Roma, presso il Centro socio-culturale Garbatella,  in via  A. Caffaro, 10.

Per informazioni sulle attività proposte dall’Associazione : 3337765679

Il nostro sito internet: www.gruppolaico.it




Il centro socio-culturale Garbatella in via Caffaro 10, Roma






Ingrandisci Mappa


VEDI: 4 aprile 2011. CONSIDERAZIONI. Il senso di un' associazione

{{empty}}


Calendario eventi
aprile 2019
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930EC
Cerca nel Sito
Newsletter
In carica...In carica...


Feed Articoli