allarga l'immagine

 

Ha ragione il grande filosofo Friedrich Nietzsche ( 1844- 1900). Ci sono due tipi di persone: chi crede ciecamente e senza cervello e chi si vuole informare, vuole capire, vuole conoscere per eventualmente fidarsi.  E’ la situazione al tempo del covid-manovrato: ci sono i “cecati” che credono a tutto ciò che da un anno propinano il governucolo contiano-draghiano e i media asserviti e che, abbrutiti dalla paura blu, si fanno vaccinare, tamponare, mascherare, distanziare, manipolare senza alcun ragionamento. I covidioti, appunto.

Poi ci sono ( ancora pochi) quelli che, come mostra l’immagine, vogliono uscire dalla massa dei morti che camminano e vogliono rendersi conto, capire, informarsi, scegliere senza farsi impaurire, prima di tutto per la propria dignità e libertà. E quindi provare ad opporsi alla feroce dittatura sanitaria organizzata dai gestori del progetto criminale chiamato Grande Reset ( leggi con attenzione a questo link: http://www.gruppolaico.it/category/rassegna-stampa/emergenza-rassegna-stampa/ ).

E tra chi si oppone ci sono medici coraggiosi che hanno deciso di non fare i passacarte del governucolo contiano-draghiano divenendo così complici di piani criminali e ci sono avvocati e giudici coraggiosi che si oppongono usando le vie legali che ancora ci sono.

Vi offriamo quindi una corposa miscellanea d’interventi legali che ci aiutino a lottare, a resistere, ad uscire da quella massa di morti viventi che mostra la vignetta. Fatene buon uso. (GLR)

 

 

 

 

STATI UNITI: UNA GRANDE VITTORIA PER LA LIBERTÀ. LA CORTE SUPREMA HA ANNULLATO LA VACCINAZIONE UNIVERSALE!

BILL GATES, FAUCI E BIG PHARMA HANNO PERSO UN PROCESSO ALLA CORTE SUPREMA USA. NON SONO STATI IN GRADO DI DIMOSTRARE CHE I LORO VACCINI, NEGLI ULTIMI 32 ANNI, ERANO SICURI PER LA SALUTE DEI CITTADINI !!!


Leggi ( testo in francese)http://tout1savoir.eklablog.com/aux-etats-unis-la-cour-supreme-a-annule-la-va-cc-in-at-ion-universelle-a207155978

13/3/2021

 

 

 

 

L’Avvocato Nino Moriggia del ComiCost

…non siamo tenuti a dichiarazione scritta, non firmiamo verbale, non prendiamo copia verbale, chiediamo notifica a casa.

Argomenti dell’intervista da cercare sul time-line del video:

8:00 Novità dal punto di vista giuridico
23:05 La battaglia si vince nei tribunali
29:20 L’obbligo di indossare le mascherine
41:45 Protocolli e linee guida (TAR su AIFA)
50:00 Tribunale penale di Reggio Emilia sulle autocertificazioni
57:35 Come comportarci se ci fermano le forze dell’ordine
1:06:50 Novità giuridiche sui vaccini
1:21:35 Sentenza sul fenomeno “Io Apro
1:41:30 Comunicato Stampa COMICOST per chi sceglie di tenere


Vedi e ascolta:

https://www.facebook.com/liviocoach/videos/124139819653198

15/3/2021

 

 

 

 

Finalmente, un giudice a Berlino, anzi a Reggio Emilia

Finalmente, un giudice a Berlino, anzi a Reggio Emilia, il quale con sent. n 54 del 2021 ha ritenuto un «falso inutile» l’autocerticazione che il cittadino è “costretto” a compilare a seguito del dpcm contrario all’art. 13 della Costituzione.

Illegittimi #iorestoacasa e gli altri analoghi dpcm emanati dal presidente del Consiglio durante la prima emergenza Covid. E ciò perché il decreto dell’8 marzo 2020, che istituiva le zone rosse al Nord, configura un vero e proprio obbligo di permanenza domiciliare, la quale costituisce una misura restrittiva della libertà personale che soltanto il giudice penale può adottare.

L’atto amministrativo, dunque, va disapplicato e assolto l’imputato che nell’autocerticazione dichiara ai carabinieri il falso, sostenendo di essere andato all’ospedale per giustificare il fatto che si trova per strada.

Neppure un provvedimento normativo, in astratto, può imporre di restare a casa: la Costituzione pone infatti una doppia riserva, di giurisdizione oltre che di legge.

“Non c’è dubbio” – prosegue il gip – “che si risolvano in un obbligo di permanenza domiciliare le disposizioni del dpcm laddove esse vietano gli spostamenti all’interno del territorio, oltre a bloccare entrate e uscite, eccetto quelli per lavoro, necessità e salute; si tratta di una misura restrittiva che soltanto il giudice penale può adottare per alcuni reati all’esito di un giudizio o come misura cautelare, ma sempre nel rispetto del diritto di difesa.

Né si può discutere che sia limitata la libertà personale: – sono considerate restrittive misure ben più lievi come l’obbligo di presentarsi al commissariato per gli ultras daspati” o il prelievo di sangue per i sospetti ubriachi al volante, mentre richiedono il controllo del giudice l’accompagnamento coattivo alla frontiera per gli stranieri irregolari e il trattamento sanitario obbligatorio oltre che gli stessi provvedimenti contro i tifosi violenti.

Il tutto perché in base all’art.13 della Cost. le misure restrittive della libertà personale possono essere adottate solo su atto motivato dall’autorità giudiziaria e nei soli casi e modi previsti dalla legge”

11/3/2021

 

 

 

 

MESSAGGIO DALL’ AVVOCATO MAURO SANDRI. TAMPONI & MAGISTRATURA. I TAMPONI: VERSO L’EPILOGO DI INUTILIZZABILITA’

Il giorno 24 marzo verrà discusso, avanti il tribunale di Roma, il ricorso di urgenza per il riconoscimento dell’ erroneità dei dati scaturenti dai test PCR.

L’atto redatto con l’apporto di molti medici, ha l’intento di far dichiarare che anche qualora sia accertata la positività al detto test, il dato non possa essere ritenuto attendibile sia perché non sorretto da diagnosi medica sia, soprattutto, perché gli alti cicli di sviluppo in laboratorio ne pregiudicano totalmente il fondamento scientifico.

Nella causa in corso abbiamo prodotto tabelle e referti dai quali si ricava che i cicli di sviluppo dei test utilizzati dai laboratori italiani sono tarati ad oltre 35, addirittura un referto di un laboratorio dell’Emilia Romagna attesta che in quella regione i test si sviluppino a 40 cicli.

Varrà rammentare che sopra la soglia dei 25 cicli il margine di errore è talmente elevato da pregiudicare ogni credibilità. I falsi positivi, dovuti agli errori fino ad ora commessi negli sviluppi dei test di laboratorio, sono percentualmente elevatissimi probabilmente oltre l’80%.

Se si eliminano dai conteggi dei casi confermati di COVID-19 l’80% di quelli quotidianamente prospettati in maniera allarmistica, e tale operazione si compie ex tunc, vale a dire dal marzo 2020, cade de plano tutta la narrativa che ha sostenuto e sostiene la legislazione di emergenza.

Gli effetti sarebbero devastanti per il governo per le regioni che lo hanno utilizzato ed estremamente benefici per tutti i cittadini italiani. Cadrebbe tutta la divisione dell’ Italia a colori, cadrebbe l’obbligo imposto a milioni di lavoratori di sottoporsi ad un test palesemente marginale per l’effettiva diagnosi di positività al covid 19.

Finirebbe anche il vergognoso business molto più lucroso per entità addirittura di quello dei vaccini. Un tampone ha un costo da 70 a 120 €, viene reiterato spesso su un unico soggetto più di una volta, viene fatto a tappeto su pressoché tutta la popolazione perché obbligatorio per poter accedere ai principali servizi primo tra tutti quello sanitario.

Il risultato è a portata di mano e deve essere assolutamente raggiunto. Le recenti prese di posizione di dicembre 2020 e di gennaio 2021 dell’OMS sono conclusive nel senso di confermare pienamente la nostra tesi.

Nel ricorso abbiamo contestato all’Istituto superiore di sanità, al governo e al ministro della sanità di non essersi adeguati all’indirizzo dettato dalla massima autorità sanitaria mondiale attuando un comportamento di inaudita illegittimità finalizzato a mantenere in essere un grave travisamento dei fatti.

L’India ha dichiarato la cessazione dell’emergenza proprio alla luce del ricalcolo corretto dei positivi effettuato dopo l’intervento dell’OMS. È importante che vi sia una partecipazione corale a questa causa nella quale si può intervenire da qui al 24 marzo.

Per informazioni scrivere a popolo.governo@gmail.com>> Avvocato Mauro Sandri

 

 

 

 

DITTATURA SANITARIA E MALAGESTIONE EMERGENZIALE: STRUMENTI GIUDIZIARI PER NEUTRALIZZARE E PUNIRE I COLPEVOLI – Conferenza Stampa alla Camera.

Mascherine, lockdown, tamponi, vaccini, misure restrittive… quale legittimità? Quale scientificità? Ne hanno parlato oggi in Conferenza stampa alla Camera dei Deputati gli avvocati del ComiCost, Maurizio Giordano, Nino Moriggia e Mauro Sandri.

“Tutta la narrativa della gravità del Covid si fonda su una leggenda la cui infondatezza è ormai evidente a causa dell’inattendebilità dei tamponi, confermata anche dall’OMS“.

Stiamo mettendo in atto misure assolutamente assurde e folli, con altissimi rischi, pochissime efficacia e devastanti effetti collaterali per un virus che ha una letalità stimata dall’OMS dello 0,27%, che sotto i 50 anni scende allo 0,05%… “.

Ormai le evidenze scientifiche sono sempre più schiaccianti, e anche i tribunali stanno sentenziando in tal senso. “Le misure emesse fino ad oggi sono viziate da eccesso di potere, illegittime e lesive ai diritti dei cittadini italiani…“.

E’ tempo di chiedere – e avere giustizia – facendo valere la nostra Costituzione, i trattati internazionale e i diritti fondamentali dell’Uomo. “Nulla di quello che il popolo italiano sta subendo rimarrà impunito”.


Vedi e ascolta: https://www.facebook.com/saracunial.camera/videos/dittatura-sanitaria-e-malagestione-emergenziale-strumenti-giudiziari-per-neutral/1435616736780436/

24/2/2021


 

 

 

DENUNCIAMO IL GOVERNO alla CORTE EUROPEA DEI DIRITTI UMANI e alla CORTE PENALE INTERNAZIONALE.

Grazie agli avvocati Linda CORRIASFrancesco SCIFO in questa settimana, gli italiani che TENGONO ALLA PROPRIA DIGNITÀ ed alla PROPRIA LIBERTÀ, potranno partecipare alla denuncia collettiva presso la Corte Europea dei Diritti Umani (CEDU) e a seguire alla Corte Penale Internazionale.

L’ Italia s’è desta! (almeno quella non devastata dalle menzogne della tv) ISTRUZIONI: Chiunque vuol prendere parte dovrà fare una cosa molto semplice: scrivere SUBITO una mail, il prima possibile.

Ecco cosa fare: 1) Oggetto: denuncia Corte Europea Internazionale 2) Aggiungere: la professione e scrivere brevemente “che cosa ti ha toccato di più in questo periodo emergenziale”. 3) Allega il CODICE FISCALE DOCUMENTO IDENTITÀ fronte/retro ed invia a questo indirizzo email: lindacorrias7@gmail.com.


Vedi e ascoltahttps://youtu.be/tBkt90KDe6A

7/3/2021


 

 

 

SENTENZA DEL TAR BOCCIA PROTOCOLLO COVID DEL MINISTERO: Parla il Dott. Stramezzi

È ufficiale: i protocolli del Ministero che riguardano le linee guida che i medici di base dovevano seguire rispetto ai pazienti Covid sono ora sospese. Le disposizioni sulla ‘vigilante attesa’ e sull’impossibilità dei medici di somministrare farmaci sono state annullate da una sentenza del Tar.

È stato accolto il ricorso presentato dai medici Fabrizio Salvucci, Giuseppe Giorgio Stramezzi, Riccardo Szumsky e Luca Poretti contro la nota AIFA del 9 dicembre 2020 a proposito di “principi di gestione dei casi Covid-19 nel setting domiciliare“.

LEGGI IL TESTO DELLA SENTENZA →Download

“Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio – si legge nella sentenza – ha pronunciato la presente ordinanza per l’annullamento, previa sospensione dell’efficacia, della nota AIFA del 9 dicembre 2020 (…) nella parte in cui nei primi giorni di malattia da Sars-covid prevede unicamente una ‘vigilante attesa‘ e somministrazione di fans e paracetamolo, e nella parte in cui pone indicazioni di non utilizzo di tutti i farmaci generalmente utilizzati dai medici di medicina generale per i pazienti affetti da covid”.

Cambiano completamente le carte in tavola: i medici che da un anno si occupa dei pazienti Covid andando casa per casa ora non potranno più essere ignorati.

A commentare la sentenza è intervenuto ai nostri microfoni uno di quei coraggiosi medici che hanno scelto di curare i pazienti anziché sottostare alle regole rivelatesi insensate del Ministero. Un medico che più volte era stato ospite di Radio Radio proprio per raccontare la verità oltre i protocolli: con Francesco Vergovich e Fabio Duranti, ecco cosa ha detto a ‘Un giorno speciale’ il Dott. Andrea Stramezzi, Medico Chirurgo e volontario del gruppo ‘Medici Covid19’.

“La sentenza è splendida. Il giudice evidentemente ha ragionato. La sentenza è fantastica perché va oltre il problema del Covid: sancisce che non si può vietare l’utilizzo dei farmaci normalmente utilizzati in terapia ai medici. Un medico ha il diritto-dovere di utilizzare i farmaci che ritiene più adatti a quel paziente in quel momento. Questo è fondamentale.

Poi c’è la parte della vigile attesa: si sancisce che non si deve attendere. I malati si curano, non si lasciano da soli abbandonati a casa in attesa che diventino gravi. È una sentenza storica. Ovviamente è una sospensione temporanea in attesa del giudizio di merito, ma l’udienza è fissata a luglio. È ovvio che non andrà mai in udienza, perché il Prof. Palù sta già preparando delle nuove linee guida e a luglio non ci sarà più la norma. Abbiamo vinto, è per questo che è una sentenza storica”.


Vedi e ascolta: https://youtu.be/krSP4j4g0J0

5/3/2021

In  https://www.radioradio.it/ 5/3/2021

 

 

 

 

FUORI DAL VIRUS: “O ti vaccini o ti licenzio?” – Avv. Moriggia e Avv. Giordano

Gli Avvocati Nino Moriggia e Maurizio Giordano rispondono a questa domanda: E’ possibile un’intimidazione di questo tipo? Cerchiamo di capire come possiamo comportarci se ci dovessimo trovare in una situazione del genere nella nostra sfera lavorativa.


Vedi e ascolta: https://youtu.be/OvdCIy5HKDA

8/3/2021

 

 

ANNO II DEL REGIME SANITARIO

 

 

Per approfondire ulteriormente ciò che gli articoli e i video vi hanno proposto cliccate sui “tag” in fondo a questa pagina.

In particolare v’invitiamo a leggere:

Un 25 aprile da dittatura

Consapevolezza e resistenza legale (9). La dignità di difendersi per amore della Costituzione.

Consapevolezza e resistenza legale (6). Dittatura si viene facendo.

Consapevolezza e resistenza legale (5). Difendere dignità e libertà.

Consapevolezza e resistenza legale (2). Resistenti o pecore.

Il Grande Reset. La Grande Risistemazione (15). Si stanno preoccupando per noi...


 


Calendario eventi
aprile 2021
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930EC
Cerca nel Sito
Newsletter
In carica...In carica...


Feed Articoli