Dietro il paravento del virus e della difesa ambientale stanno commettendo scempi tremendi a livello umano, sociale, economico e sanitario.

Sarà una lotta dura, lunga e difficilissima, per chi è ancora umano, per rimanere umani in questo tragico frangente dell’ossessione del covid. Sarà una Resistenza, per chi vuole opporsi al progetto criminale globale chiamato Grande Reset, da condurre giorno per giorno a difesa della propria dignità e di ciò che i Resistenti del passato ci hanno lasciato con il loro immenso sacrificio: la Costituzione, la Repubblica, la Democrazia, la Libertà.

Sarà una Resistenza che si dovrà nutrire di pazienza attiva, di una grande pazienza, la pazienza della Resistenza di cui ci hanno dato testimonianza gli Antifascisti veri a cominciare dagli anni venti del XX secolo.

Sarà fondamentale per il Resistente anti-Grande Reset studiare profondamente le dinamiche diaboliche di questo progetto criminale per potersi poi “agitare ed organizzarsi” con cognizione di causa come ci ha insegnato Gramsci. Per questo il nostro sito vi offre il suo contributo con gli articoli presenti a questo linkhttp://www.gruppolaico.it/category/rassegna-stampa/emergenza-rassegna-stampa/.

E sarà assolutamente fondamentale ricollegarsi sempre ai valori della Resistenza e della Liberazione calpestati dal nostro governucolo ipocrita e servo del Grande Reset ( per questo leggete: Un 25 aprile al tempo del Grande Reset e Un 25 aprile da dittatura ).

E poi sarà fondamentale non dimenticare con chi abbiamo a che fare, contro quali mostri di cinismo dobbiamo lottare. Riascoltiamo bene il guru del Grande Reset, klaus schwab, direttore del World Economic Forum di Davos dove si elaborano i progetti del Grande Reset ( e rileggiamo questo articolo: World Economic Forum 2021: il pranzo del Grande Reset è servito!) e questo: Pericolo vaccino (10). Il vaccino del Grande Reset. ).

E poi “Nessun Dorma”. (GLR)

 

 

 

Klaus Schwab: “Il Covid è l’occasione per un ‘reset’ mondiale”

 

Vedi e ascolta: https://www.youtube.com/watch?v=H_Szaa_wecY

20/11/2020

 

La società progettata dal Grande Reset, la “nuova normalità”: imposizione di un unico governo globale. Dissoluzione di stati nazionali ed identità. Distruzione di economie nazionali e delle economie locali delle piccole imprese. Egemonia delle multinazionali, di Big Money e Big Pharma.

Cancellazione dei diritti sociali e delle Costituzioni. Stati a regime sanitario con vaccini e mascherine perenni. Abolizione della proprietà privata. Controllo di ogni cittadino e addomesticamento. Digitalizzazione totale dell’esistenza, egemonia di Big Tech ( la vera grande meta finale del Grande Reset).

Dimenticavamo: ma il povero covidiota non dice che il termine Grande Reset è un’invenzione di giornalisti o scrittori “negazionisti”?

Segue un importantissimo articolo dall’Inghilterra per vedere bene il Grande Reset in azione e capire come andrà da noi tra poco: stritolati tra vaccini e digitalizzazione delle nostre vite. (GLR)

 

 

Terza ondata: una strage “per colpa di bambini e non vaccinati”

Indagine: un modello del governo britannico prevede che i completamente vaccinati avranno il maggior numero di morti nella terza ondata e daranno la colpa ai bambini e ai non vaccinati

Un documento elaborato per conto del governo britannico, intitolato “Summary of further modelling of easing of restrictions – Roadmap Step 2” (Sintesi dell’ulteriore modellazione dell’allentamento delle restrizioni – Fase 2 della tabella di marcia) che li consiglia sulle conseguenze della riapertura del paese, ha dichiarato che una terza ondata è inevitabile e che sarà colpa dei bambini e di coloro che rifiutano i vaccini sperimentali Covid-19.

Deluderà anche milioni di ingenui cittadini britannici che credono che la vita tornerà alla normalità a partire dal 21 giugno 2021, il fatto che il documento, preparato dallo Scientific Pandemic Influenza Group on Modelling, conferma che le misure di attenuazione e le indicazioni a lungo termine rimarranno in vigore oltre quella data.

Il documento, che senza dubbio sarà seguito alla lettera dal governo britannico per la sua costante ammissione di essere “guidato dalla scienza”, utilizza due modelli per prevedere il risultato dell’allentamento delle restrizioni insieme al programma di vaccinazione per tutto l’anno. Uno dei modelli è stato preparato dal famigerato Imperial College, mentre l’altro modello dall’Università di Warwick.

L’Imperial College, con l’assistenza del professor Neil Ferguson (tristemente) noto per sbagliare molto spesso le previsioni, è stato quello che ha prodotto il modello estremamente esagerato utilizzato dal Regno Unito e dagli Stati Uniti per giustificare l’imposizione di restrizioni draconiane nel marzo 2020. Tuttavia, stranamente, questa volta il loro modello è leggermente più ottimista di quello prodotto dall’Università di Warwick.

Ma mentre i numeri e le date differiscono di poco, tutto il resto rimane lo stesso, ed è qui che le cose diventano leggermente strane.

La sezione 31 del documento afferma che entrambi i modelli sono basati su un impiego estremamente elevato dei vaccini Covid-19 e non hanno preso in considerazione alcuna immunità calante o “variante di fuga” (questa è una carta che non è stata giocata abbastanza e possiamo aspettarci di vederla per la fine dell’estate 2021). Ma entrambi i modelli prevedono ancora una terza ondata significativamente pericolosa nonostante l’impiego di uno scenario migliore all’interno del modello, e indovinate a chi daranno la colpa? – Ai bambini e ai non vaccinati.

Il documento afferma che “la recrudescenza è il risultato di alcune persone (per lo più bambini) che non sono idonee alla vaccinazione, altri che scelgono di non fare il vaccino e altri che sono vaccinati ma non perfettamente protetti.”

Cosa possiamo dedurne da tutto ciò? Beh, torniamo indietro al marzo 2020, quando le autorità dissero al popolo britannico che avevano bisogno di “tre settimane per appiattire la curva”. Tredici mesi dopo il Regno Unito sta ancora cercando di “appiattire la curva” e il governo britannico continua a spostare i paletti. Per esempio, guardiamo a ciò che il segretario alla Sanità Matt Hancock ha detto negli ultimi mesi – “Il vaccino è la nostra via per il ritorno alla normalità“.

Ora che i più vulnerabili alla presunta malattia da Coronavirus sono completamente vaccinati, diamo un’occhiata a ciò che Matt Hancock sta dicendo – “I test regolari sono la nostra via per tornare alla normalità“. Spostando nuovamente i paletti.

Le autorità sono riuscite a ingannare il pubblico con la farsa del Covid-19 per oltre un anno, anno in cui sono riusciti ad ottenere il potere definitivo sul popolo britannico; pensate onestamente che ci rinunceranno ora?

La prossima domanda che dovrebbe essere sulla bocca di tutti è “perché le autorità vogliono così disperatamente vaccinare ogni uomo, donna e bambino?”

I dati mostrano che il presunto Covid-19 uccide solo lo 0,2% di coloro che infetta. Mostra anche che la stragrande maggioranza delle morti riguarda coloro che hanno più di 85 anni e hanno patologie preesistenti. Anche tra i 60 e gli 85 anni il rischio di morire non è significativo, a meno che la persona non abbia già una grave patologia di base.

Ma i dati mostrano anche che le probabilità di chi ha meno di 60 anni di soffrire di una malattia grave e di morire sono talmente ridotte che il numero è trascurabile. Quindi chiediamo di nuovo, perché le autorità sono così ansiose di vaccinare ogni uomo, donna e bambino?

Tenendo conto di tutto ciò e applicandolo all’affermazione fatta nel documento che la ricomparsa prevista sarà “la conseguenza del fatto che alcune persone (per lo più bambini) non sono idonee alla vaccinazione, altri scelgono di non farsi vaccinare e altri sono vaccinati ma non perfettamente protetti“, non riuscite a vedere che questa è una strategia per giustificare la vaccinazione dei bambini? Anche se il rischio che sviluppino i sintomi della Covid-19 è quasi nullo.

È anche uno stratagemma per giustificare l’ostracizzazione di coloro che si rifiutano di prendere parte a quello che è una sperimentazione di massa sugli esseri umani a causa dei trial di fase tre dei vaccini Covid-19 che non finiranno prima del 2023. È sicuro che ciò sarà usato per giustificare l’introduzione di un sistema di “passaporto vaccinale”, ovvero di lasciapassare per la libertà.

La parte successiva del documento afferma, in relazione alla terza ondata prevista, che “la recrudescenza dei ricoveri e dei decessi è dominata da coloro che hanno ricevuto due dosi di vaccino, che comprendono rispettivamente circa il 60-70% dell’ondata“.

Cosa? Ci deve essere un errore! I ricoveri e le morti riguarderanno soprattutto coloro che hanno ricevuto due dosi di vaccino?

Leggendo ulteriormente il documento e saltando alla sezione 56 possiamo chiaramente vedere che questo non era un errore. Dato che il Gruppo scientifico dell’Influenza pandemica sulla modellazione fornisce diverse illustrazioni circa i ricoveri ospedalieri e i decessi e li raggruppa in non vaccinati, quelli che hanno ricevuto una dose e quelli che ne hanno ricevute due.

Le illustrazioni mostrano chiaramente che nella fase di picco prevista per la terza ondata ci saranno circa 300 morti al giorno, e i completamente vaccinati ne rappresenteranno circa 250. Mostrano anche che i completamente vaccinati rappresenteranno circa il 60-70% dei ricoveri ospedalieri dovuti alla presunta malattia da Coronavirus.

Ma come può essere? Il documento afferma chiaramente che la terza ondata sarà colpa soprattutto dei bambini e di coloro che hanno rifiutato il vaccino, quindi sicuramente la maggiore parte delle morti dovrebbe riguardare questi ultimi.

Visto che non è così, ciò che abbiamo qui è l’ammissione che questi vaccini sperimentali sono essenzialmente superflui e non funzionano. Ma questo ci riporta di nuovo alla questione del perché mai le autorità sono così ansiose di vaccinare ogni uomo, donna e bambino.

Una delle possibili ragioni è la loro brama di imporre un’identità digitale travestita da passaporto vaccinale.

Un’altra è naturalmente che il governo e la sua cerchia di consulenti scientifici stanno tutti per fare fortuna grazie al programma di diffusione dei vaccini Covid, dato che possiedono importanti azioni in aziende farmaceutiche.

Il “passaporto vaccinale” farà sì che milioni di persone, che altrimenti direbbero di no ai vaccini sperimentali Covid, ora lo accetteranno perché convinti che questo restituirà loro la libertà. La preoccupazione per le varianti farà anche crescere i guadagni delle autorità attraverso le loro azioni di aziende farmaceutiche a seguito dell’inevitabile richiesta di richiami annuali o addirittura semestrali dei vaccini.

Ci sono naturalmente molte altre ragioni che potrebbero spiegare il motivo per cui le autorità sono così desiderose di vaccinare ogni uomo, donna e bambino, ma abbiamo bisogno di prove solide per sostenerle (se le avete, per favore inviatele a contact@theexpose.uk).

Ma abbiamo prove solide a sostegno dell’introduzione di un’identità digitale mascherata da “passaporti vaccinali” e a sostegno della nostra affermazione che il governo e la sua cerchia di consulenti scientifici hanno quote importanti in aziende farmaceutiche (vedi quiqui).

Concludiamo con la nostra ultima prova a sostegno delle nostre affermazioni che questo non finirà il 21 giugno 2021. La sezione 51 del documento “Summary of further modelling of easing of restrictions – Roadmap Step 2” afferma quanto segue: “È possibile che un’estate di bassa prevalenza sia seguita da un sostanziale aumento dell’incidenza nell’autunno e nell’inverno successivi. Una bassa prevalenza alla fine dell’estate non dovrebbe essere presa come un’indicazione che il SARS-CoV-2 si sia ritirata o che la popolazione abbia livelli di immunità abbastanza alti da prevenire un’altra ondata“.

È tutto lì, nero su bianco, la stagionalità sarà usata per creare l’illusione di una terza ondata di cui saranno incolpati i bambini e coloro che hanno rifiutato il vaccino, al fine di giustificare la vaccinazione dei bambini e imporre “passaporti vaccinali” alla società.

Ma la maggior parte dei decessi si verificherà in coloro che sono completamente vaccinati, quindi verrà incolpata una nuova “preoccupante variante ” per giustificare l’introduzione di vaccinazioni annuali o biennali Covid-19.

La domanda è: perché? Perché non si tratta di un virus, ma di controllo – non l’avete ancora capito?

The Daily Expose, 11 aprile 2021

Link: https://dailyexpose.co.uk/2021/04/11/uk-government-model-states-the-fully-vaccinated-will-dominate-deaths-in-3rd-wave-and-they-will-blame-children-and-unvaccinated-for-it/ ( qui trovate anche le immagini a cui fa riferimento l’articolo)

In https://comedonchisciotte.org/ 27/4/2021

 

 

Questo articolo che segue è del 2017 e potrebbe essere stato scritto questa mattina: la farsa del covid era ancora lontana ma già, mentre noi tutti dormivamo, tra il 2016 e il 2017 si tessevano i fili nostrani del Grande Reset futuro. Protagonista era allora il governucolo renziano con la famigerata lorenzin  come ministro della salute. Oggi draghi e speranza ne hanno raccolto l’eredità. I pidiessini sono veramente pericolosi, forse più dei pentastellati…

La lotta sarà dura e lunga, dicevamo sopra, e bisogna conoscere il nostro nemico, prima di tutto il suo complice principale: il covidiota mascherato, tamponato, vaccinato, disinfettato, distanziato e spaventato. L’”uomo nuovo” di un futuro radioso… (GLR)

 

 

DALLA VACCINAZIONE OBBLIGATORIA ALLA SORVEGLIANZA DI MASSA

Nelle ultime settimane tutti ci siamo chiesti: cosa c’è dietro un tale accanimento e attacco propagandistico, che non dà più via di scampo a milioni di persone e impone, proclamando di salvaguardare la comunità, la  ‘necessità’ dell’obbligo di  vaccinazione di massa in nome dell’effetto gregge? Con una ferocia mai vista in questi ultimi decenni dalle nostre parti, la ministra porta avanti il suo decreto, calpestando i diritti garantiti dalla costituzione, sottoponendo una intera generazione ad una sperimentazione di massa (da 0 a 16 anni).

Una simile combinazione di attacchi intenzionali al sistema immunitario delle persone non ha precedenti. La ministra, e chi con lei contava evidentemente su un certo tipo di effetto gregge già raggiunto, si trova invece ora a dover screditare una resistenza crescente a questa illegale costrizione che chiede di sacrificare i propri figli ad interessi ben diversi da quelli espressi.

Il retroscena di tutto questo è un accordo stipulato negli Stati Uniti nel 2014. L’Italia ha ricevuto un incarico del tutto speciale e ‘onorevole’ secondo qualcuno. Il donatore di tanto onore era un Summit di 40 Paesi cui è intervenuto anche il Presidente USA Barack Obama. La ministra Lorenzin  e chi con lei, ha assicurato che l’Italia è pronta ad eseguire.

Italia capofila per le strategie vaccinali a livello mondiale, si è letto in ritardo  sul sito dell’Aifa. La popolazione italiana offerta in dono come cavia. Washington, 29 settembre 2014 – L’Italia guiderà nei prossimi cinque anni le strategie e le campagne vaccinali nel mondo. È quanto deciso al Global Health Security Agenda (GHSA) che si è svolto venerdì scorso alla Casa Bianca. (1)

Con la scoperta di questo contratto cruciale, altri accordi stipulati in seguito acquistano nuovi sensi. Analizzando i dati, includendo anche gli atti governativi correlati, si intravede chiaramente una roadmap in via di rapida realizzazione.

Si tratta di una serie di operazioni annunciate, pubblicizzate e sponsorizzate. Sappiamo a livello europeo di Horizon 2020 e 2030 che finanzia progetti per la Ricerca e l’Innovazione in Europa investendo miliardi in direzioni ben precise: il mondo progettato è hightech, digitale, smart, dove l’intelligenza artificiale diventa il ‘cuore’ di case, cose, persone, amministrazione pubblica e privata. Questo cuore traccia, seleziona, valuta e infine manipola e guida.

In questo quadro, la vaccinazione di massa pare che abbia una funzione assai importante e complessa.

Un filo rosso ci porta dall’incarico ricevuto nel 2014 (capofila vaccinazione) ad una richiesta parlamentare nel 2015 che chiede l’Istituzione della rete nazionale e delle reti regionali dei registri dei tumori . Questa richiesta è stata approvata a testo unificata giusto in questi ultimi giorni, e con un nuovo titolo “Istituzione e disciplina della Rete nazionale dei registri dei tumori e dei sistemi di sorveglianza e del referto epidemiologico per il controllo sanitario della popolazione”.link alla fonte ultimo status: 29/06/2017 (3)

In seguito alla divulgazione prolungata di non-verità da parte della ministra e come tali smascherate (una delle tante l’epidemia di morbillo) è stato presentato con urgenza un decreto legge che chiede l’obbligo di VACCINAZIONI DI MASSA per ben 12 malattie.

Momentaneamente si focalizza sui piccoli e giovani tra i 0 e 16 anni, ma l’estensione della misura su altre fasce della popolazione è indicata nei piani di vaccinazione del governo (link).

Pochi mesi prima potevamo leggere sul Sole 24 Ore (13 aprile 2016) come la GlaxoSmithKline ha investito per la sola Italia, un miliardo di euro per il prossimo quadriennio. Vediamo un orgoglioso premier Matteo Renzi (siamo sempre nel 2016) a presentare il Piano Nazionale Industria 4.0 all’Auditorium GSK di Verona (4)

Renzi (anche lui mai eletto) era appena tornato da un viaggio negli USA, dov’era stato co-protagonista: il 31 marzo 2016 ha firmato a Boston un accordo con la multinazionale IBM, passo determinante per la creazione di una nuova realtà a Milano di cui dovremmo essere fieri. Si tratta di un accordo da 150 milioni di dollari per dare vita nell’ex-Area Expo di Milano alla sede dello Human Technopole e la creazione del centro Watson Health europeo.

Il  centro è dedicato alla ricerca e allo sviluppo delle tecnologie cognitive per il mondo della salute, per le scienze della vita e, in prospettiva, anche per la Pubblica Amministrazione. Più precisamente: il centro Watson Health di Milano opererà per la ricerca genomica, oncologica, dell’invecchiamento e della nutrizione e punta a creare nel capoluogo lombardo un hub per tutta l’Europa.

Il Sud che brucia in questi giorni, con l’agricoltura locale compromessa, il turismo, la biodiversità, si deve sentir onorato di ospitare il Hub NATO/USA a Napoli (mentre le isole ospitano impianti militari cruciali). Milano diventa hub europeo per lo stoccaggio e il controllo dei nostri dati. Bologna invece avrà un hub tecnologico e scientifico dedicato alla sfida climatica dei prossimi decenni.

Il nostro Paese è in pieno sviluppo no? Tutti i fili si uniscono sotto cieli non sereni.

Il 17 febbraio 2017 il Corriere della Sera illumina la scelta progressista milanese:
“Per il centro di Milano che si dovrà occupare di Watson Health, di gran lunga il principale investimento di Ibm sull’intelligenza artificiale…. Ma da Ibm fanno capire che una multinazionale non può attendere troppo a lungo i tempi del disaccordo pubblico. Ci vuole un’agenda politica forte. Sulla ipotetica cessione di dati sanitari dei cittadini italiani, sollevata in questi giorni, lo stesso Curioni afferma che «i dati arrivano già anonimi all’Ibm. Non potrebbe essere altrimenti: noi stessi non li vorremmo con i dati anagrafici proprio per evitare di essere accusati di qualcosa o che, mettiamo, un singolo possa fare dei danni svelandoli. In ogni caso per la normativa della privacy è il cittadino che deve accettare di fornire i propri dati sanitari“.(5)

Cosa fare?

Era dunque scattato il falso l’allarme epidemia seguito dal decreto strategico Lorenzin che obbliga ad iniettare ai figli 12 vaccini (ora 10 più 4 raccomandati). La legge Lorenzin ( in caso di approvazione il 18.7.2017) creerà le condizioni per fornire dati a valanghe e consensuali (obbligati) . La legge (ancora decreto) prevede l‘istituzione dell’Anagrafe Vaccinale Nazionale.

Pare tutto sommato un insieme di passi ben congegnati per traghettare tutti quanti in un MONDO NUOVO.

(1) .http://www.aifa.gov.it/content/italia-capofila-le-strategie-vaccinali-livello-mondiale

(2) http://www.sanita24.ilsole24ore.com/pdf2010/Editrice/ILSOLE24ORE/QUOTIDIANO_SANITA/Online/_Oggetti_Correlati/Documenti/2016/10/28/Art_LB_OK.pdf?uuid=ADsqRPkB

(3) https://parlamento17.openpolis.it/singolo_atto/58107

(4) https://www.gsk.it/news/il-premier-matteo-renzi-presenta-oggi-il-piano-italia-40-in-auditorium-gsk-a-verona

(5) http://www.corriere.it/economia/17_febbraio_17/intelligenza-artificiale-polo-ibm-monaco-che-ci-curera-futuro-77e1069c-f486-11e6-9cca-0c3deaabbf55.shtml

In https://www.nogeoingegneria.com 16/7/2017

 

 

L’intervento di Fusaro ci offre riflessioni fondamentali per sostenere la nostra Resistenza al totalitarismo sanitario ( rivestimento del Grande Reset). Ascoltate con attenzione e leggete con attenzione questo articolo sul concetto di “nuda vita” del filosofo Agamben che Fusaro cita: Considerazioni al tempo del regime sanitario (16). "Viver come bruti". (GLR)

 

 

IL CONTROLLO AVVERRÀ SOPRA E SOTTO LA PELLE: È IL NUOVO TOTALITARISMO DI ORDINE BIOPOLITICO

La paura di morire ha sopravanzato la volontà di vivere. Basta guardarsi attorno per rendersi conto dei danni causati da questo perenne stato di emergenza: le strade svuotate, i negozi chiusi, le imprese fallite. Un annichilimento della società che da un anno ha preso il nome di lockdown e che ha ristretto la libertà in nome della salvaguardia della salute.

Uno spirito del tempo non condiviso da Diego Fusaro che in diretta a RadioRadio ha parlato di un “mito della protezione totale che degenera nel mito della protezione totalitaria“. Secondo il filosofo, mai nella storia e tra le varie epidemie​ che si sono susseguite nei secoli, l’umanità ha reagito come oggi.

“Perché gli italiani accettano tutto questo? È chiaro come il sole: abbiamo scoperto in nome della nuda vita, che è l’unica cosa in cui gli italiani credono, sono disposti a sacrificare tutto il resto, ivi compresa la libertà. Il paradosso è che mai nella storia del nostro occidente ci si era sognati di sacrificare la libertà in nome della mera vita e della sopravvivenza. Non ci sarebbero state le Termopili, la Resistenza, il Piave, se si fosse ragionato in questi termini.

La verità è che vita e libertà sono inscindibili. Non c’è vita senza libertà. Quella senza libertà non è più vita, è mera sopravvivenza alla maniera delle piante, che è quella che ci viene imposta da un anno a questa parte. Non ci stanno salvando la vita: ci stanno togliendo la libertà e quindi la vita stessa“.

 

Diego Fusaro, filosofo

Vedi e ascolta: https://www.youtube.com/watch?v=cTzwHQOw2I8

2/4/2021

 

 

La storia non insegna niente

 

L’Alto Adige, dal 26 aprile di quest’anno, fa da apripista all’orrore anticostituzionale del pass vaccinale. Ecco l’allucinante testo preso dal sito della provincia altoadesina. Scaricatelo, leggetelo e troverete le tracce ben delineate di ciò che ci aspetta e di cui l’ultimo decreto legge del governucolo draghiano è già la preparazione. Un altro esempio di Grande Reset in azione.

Si va verso cittadini di serie A e cittadini di serie B, forse Z ( il nostro commento è nell’immagine sopra). Ma certamente per il covidiota da “nuda vita” e da fifa blu tutto ciò non ha nessuna importanza. Ma ha estrema importanza per chi è rimasto umano e decide di Resistere, fosse anche solo per la sua dignità e per il rifiuto di farsi trattare da bove d’allevamento. (GLR)

 

PDF: coronapass-alto-adige

 

ANNO II DEL REGIME SANITARIO

 

 

Per approfondire i temi di questo articolo v’invitiamo a cliccare sui “tag” in fondo alla pagina e a leggere gli articoli sopra citati (e non dimenticate mai questo articolo: UMILIATI E OFFESI (2). Ci vuole così poco ad abituarci... ).

Poi meditiamo sull’immagine-testo che segue:

 

allargare l'immagine

 

 


Calendario eventi
maggio 2021
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31EC
Cerca nel Sito
Newsletter
In carica...In carica...


Feed Articoli