“Belle” le parole di kissinger qua sopra. Un bel programmino che i gestori ( segreti e non) del progetto criminale mondiale chiamato Grande Reset tengono ben presente visto anche che questo criminale è ancora vivo. Ma i poveri covidioti continuano a pensare (!) che tutto ciò che sta accadendo è per il loro bene e sono già in fila per farsi vaccinare. Peggio per loro.

Gli articoli ( che v’invitiamo a leggere e rileggere assolutamente) presenti a questo linkhttp://www.gruppolaico.it/category/rassegna-stampa/emergenza-rassegna-stampa/ dimostrano di quanto “bene”, affetto e premura siamo circondati e di preoccupazione per la nostra salute. Poi il nostro governucolo del regime sanitario ci ama alla follia e ci vessa e terrorizza un po’ per… amore.

Noi intanto continuiamo ad offrire materiale per riflettere e decidersi di non vaccinarsi, anche con questo insieme di articoli e video da leggere e vedere con attenzione. Certo, daremo un grande dolore a kissinger e schwab. (GLR)

 

IL VACCINO ASSASSINO!

AAAA.. cedesi gratuitamente vaccino non testato a sufficienza a volenteroso suicida.

In Europa l’approvazione dell’Ema (Agenzia europea per i medicinali) non è ancora arrivata, eppure il 27 dicembre 2020 dovrebbe iniziare ad essere iniettato il vaccino anticoronavirus anche nel Belpaese. Infatti, le eterodirette autorità tricolori hanno prenotato un totale di 20 milioni di dosi ma, nella fase iniziale, ne saranno disponibili 1,9 milioni.

Le prime notizie, però, non sono affatto confortanti se addirittura il 50 per cento dei malcapitati sottoposti all’iniezione vaccinale si sentirà poco bene. Il Pfizer/Biontech è molto reattogenico, ovvero induce reazioni più forti dei vaccini soliti: la metà delle persone, in particolare giovani, prova mal di testa, febbre e brividi. Non è tutto: c’è di peggio.

Se le prove di norma durano anni, e, nonostante la loro lunga durata, ci siano ancora delle controindicazioni, era da immaginare che una sperimentazione più che rapida avrebbe avuto delle gravissime controindicazioni. Le industrie pongono sempre il loro “guadagno” davanti ad ogni cautela e, in questo caso, si vogliono anche proteggere legalmente da possibili azioni di rivalsa. Siamo in mano ad una banda di criminali e profittatori internazionali, anzi globali.

Dopo il terrorismo sanitario, tornano di moda gli affaroni coi vaccini: in pratica utilizzeranno le persone come cavie, poi, fra anni chi vivrà vedrà. Sotto a chi tocca. I primi ad essere vaccinati sono gli anziani, ma chissà se arriveranno a conoscerne l’ effetto. E comunque l’INPS ne trarrà un notevole vantaggio.

Invece, i primi a fare il vaccino devono essere i membri del governo grulpiddino preceduti dall’inquilino uscente del Quirinale, tale Mattarella, a partire da Conte, Speranza, Di Maio, l’Azzolina, unitamente agli esperti, da Arcuri a tutti i membri del Cts. Agli anziani dobbiamo la nostra vita dato che hanno risollevato l’Italia dopo la guerra. Degli incapaci a Roma non sappiamo che farne. I deputati e senatori diano il bell’esempio e si lascino vaccinare tutti per primi.

Comunque, gli italiani saranno costretti a farsi vaccinare, per sottomissione culturale, sudditanza politica, necessità economica, ricatto totalitario.

Il vaccino RNA-DNA ha una pericolosità intrinseca spaventosa, non tanto per le reazione all’inoculazione, quanto per le implicazioni drammatiche che potrebbe comportare in un prossimo futuro. Non siamo piante. Ci vogliono trasformare in OGM, degli zombie che vivono e muoiono a comando.

Come possibile che nessuno si ponga delle domande del tipo: il vaccino Pfizer /Biontech che deve essere conservato a -80°C come ha fatto ad arrivare in Inghilterra e soprattutto nei volumi necessari? Come ha fatto ad essere conservato visto che scade dopo una settimana? Come viene iniettato a – 80°C ?? Essendo un vaccino basato sul RNA quali test sono stati fatti per consentire la somministrazione visto che tutto quanto riguarda RNA e DNA richiede decenni di sperimentazioni e studi ?

Ognuno è libero di farsi iniettare anche l’acido solforico o il cianuro in vena, ma non deve costringere gli altri a farlo. E questo non perchè lo dico io, ma perchè è ben scritto nella nostra Costituzione repubblicana, nelle leggi vigenti che tutelano la salute e nei trattati internazionali. Chiaro il concetto? E se decido di non vaccinarmi, non ci deve essere nessun ricatto, coercizione, vendetta o altro.

Il vaccino Pfizer “dovrebbe” toccare solo l’mRNA o RNA messaggero, quello cioè che legge parti di DNA per fornire le istruzioni per la produzione di proteine. Qualche esperto prezzolato o meno è in grado di dimostrare che non tocchi altro o che non si possa creare un effetto memoria che porti l’mRNA a tralasciare per sempre altre essenziali informazioni del DNA?

Pfizer lo assicura ma senza essere in grado di dimostrarlo in considerazione del pochissimo tempo che hanno avuto. Le terapie su RNA sono studiate da circa 30 anni ma, a tutto agosto 2020, la FDA ne aveva autorizzate soltanto 2 per gravissime malattie rare per le quali non esiste cura.

Il vaccino anti covid è una mattanza contro l’umanità. Testarlo direttamente sulle popolazioni trattate come cavie è un progetto criminale, va arrestato immediatamente.

Tratto dal romanzo “1984″ di Orwell. Winston Smith impiegato del Ministero della verità chiede al funzionario il perchè di determinati provvedimenti. Risposta: «Il potere consiste nell’infliggere la sofferenza e la mortificazione, nel fare a pezzi i cervelli degli uomini e ricomporli in nuove forme e combinazioni di nostro gradimento…se vuoi un simbolo figurato, immagina uno stivale che calpesta un volto umano… per sempre.».

Nessuna legge potrà obbligare a fare questo tipo di vaccino chi non è d’accordo, per una semplice ragione: non avendo avuto una adeguata sperimentazione, la vaccinazione obbligatoria sarebbe una sperimentazione su esseri umani senza consenso, perseguibile penalmente.

Gianni Lannes, giornalista    http://sulatestagiannilannes.blogspot.com    19/12/2020

Riferimenti:  https://www.nytimes.com/2020/12/16/health/covid-pfizer-vaccine-allergic-reaction.html

 


Il “bugiardino” dentro la confezione del vaccino Pzifer sbugiarda le sciocchezze della propaganda governativa sul vaccino. Vi preghiamo, ascoltate con attenzione e non siate covidioti pure voi! (GLR)

 

 

L’avvocato Edoardo Polacco legge il “bugiardino” del vaccino Pzifer

Vedi e ascolta: https://www.facebook.com/AvvocatoPolacco/videos/418506565858639/

17/12/2020

 

 

 

Dedichiamo questo articolo al personale sanitario, medici ed infermieri, che saranno le prime “cavie” di questo vaccino micidiale. Medici ed infermieri ragionanti hanno scritto questa lettera per aiutare medici ed infermieri non ragionanti a riflettere. Si faranno aiutare? Se lo faranno aiuteranno anche noi a difenderci da questa imposizione vaccinale micidiale. Intanto invitiamo medici ed infermieri a leggere questa lettera pubblicata sul nostro sito: Lettera aperta a quei medici che ogni giorno tradiscono il giuramento d’Ippocrate.. (GLR)

 

 

VACCINO AL PERSONALE SANITARIO: LETTERA ALLE ASL PER OPPORSI ALLA SPERIMENTAZIONE

Diverse ASL e aziende ospedaliere hanno iniziato nel mese di dicembre 2020 ad inviare ai propri dipendenti ed a tutto il personale sanitario una lettera “informativa” sull’avvio della prossima campagna vaccinale sul sars-cov-2.

Le direzioni aziendali comunicano ai dipendenti la necessità di redigere un “elenco di operatori che desiderano vaccinarsi” nelle due dosi previste in distribuzione nelle prossime settimane, chiedendo ufficialmente di comunicare il proprio nome. Non sappiamo ancora se questa lettera sia una semplice richiesta di informazione distribuita ai dipendenti oppure, più probabilmente, se sia una forma di pressione della direzione aziendale sui professionisti che non hanno intenzione di aderire alla campagna vaccinale.

In tal caso, la commissione legale R2020 ha elaborato una lettera, con la quale ogni dipendente può rispondere alla propria Direzione (personalizzandola come preferisce) per ribadire che:

  1. l’adesione alla campagna vaccinale sars-cov-2 è volontaria e NON obbligatoria.

È importante ricordare che, ad oggi, non esiste alcuna disposizione di legge che obblighi alla vaccinazione, sia essa antinfluenzale o per il covid, pertanto la scelta di aderire a qualsivoglia campagna di vaccinazione è esclusivamente frutto di scelte individuali, libera da imposizioni o da atti diversi dalle disposizioni di legge da parte di Enti o soggetti non legittimati. L’art. 32 della Costituzione, le leggi internazionali e, in particolare, la Convenzione di Oviedo affermano che “Un intervento nel campo della salute non può essere effettuato se non dopo che la persona interessata abbia dato consenso libero e informato. Questa persona riceve innanzitutto una informazione adeguata sullo scopo e sulla natura dell’intervento e sulle sue conseguenze e i suoi rischi. La persona interessata può, in qualsiasi momento, liberamente ritirare il proprio consenso”;

  1. per poter eventualmente partecipare in modo pienamente consapevole e responsabile, sono necessarie maggiori informazione da parte della ASL per garantire la piena sicurezza della pratica vaccinale covid-19

Alla luce delle recenti pubblicazioni della FDA americana, l’equivalente USA dell’Agenzia europea per i medicinali (EMA) europea, sul fascicolo consegnato dalla Pfizer per l’ottenimento dell’autorizzazione di urgenza, nonché le novità emerse in Gran Bretagna a seguito dell’avvio della campagna vaccinale, è  ormai chiaro che, in prima analisi, i dati in possesso delle Autorità sono di parte, in quanto fanno riferimento esclusivamente a quanto dichiarato dalla casa farmaceutica, e riguardano un periodo compreso tra il 29 aprile 2020, fino al 14 novembre 2020. Secondo il trial clinico[1], a cui questi risultati farebbero riferimento, la data di completamento primaria è stimata al 1° agosto 2021 mentre il termine è previsto al 29 gennaio 2023, quindi le valutazioni finora annotate dai ricercatori hanno preso in esame solo 8 mesi di 34 previsti e riguardano solamente circa 38.000 partecipanti (su 43.252) con follow-up mediano di 2 mesi. Pertanto sono dati molto preliminari e del tutto incompleti.

Leggendo il paragrafo relativo agli eventi avversi ed effetti collaterali pubblicati dalla FDA[2], si legge come le reazioni avverse sollecitate più comuni siano si quelle comuni come le reazioni al sito di iniezione (84,1%), affaticamento (62,9%), mal di testa (55,1%), dolore muscolare (38,3%), brividi (31,9%), dolore articolare (23,6%), febbre (14,2 %) e che le reazioni avverse gravi si sono verificate solo nel 4,6% dei partecipanti, e più frequenti dopo la dose 2 che dopo la dose 1, ma tra gli eventi avversi si è registrato uno squilibrio numerico di quattro casi di paralisi di Bell nel gruppo vaccino rispetto a nessun caso nel gruppo placebo, che data la fase preliminare, meritano un successivo approfondimento.

In UK, a seguito delle prime vaccinazioni, la MHRA, la corrispondente autorità britannica del farmaco, ha consigliato a chiunque abbia una storia di reazioni allergiche “significative” di non sottoporsi al vaccino[3], in quanto due membri del personale del NHS hanno subito una reazione anafilattoide.

A tutto ciò si aggiungono gli effetti collaterali dei vaccini di uso comune, quali cefalea, febbricole e artromilagie, oltre ad altri possibili rischi, ammessi dagli stessi governi che stanno spingendo per la sperimentazione, tra i quali quello italiano, per voce dello stesso Ministro Speranza che, rivolgendosi al Senato, il 2 dicembre 2020, ha affermato che AIFA raccoglierà tutti i dati della Farmacovigilanza elaborando studi indipendenti (tardivi!) e quello inglese che in ottobre, tramite l’MHRA (Medicines and Healthcare products Regulatory Agency) ha organizzato un TED per la ricerca urgente di uno strumento software di intelligenza artificiale (AI) per elaborare l’elevato volume previsto di reazioni avverse al farmaco (ADR) del vaccino Covid-19 e garantire che nessun dettaglio dal testo di reazione delle reazioni avverse venisse perso[4]. Infatti il Regno Unito ha previsto di utilizzare l’IA per elaborare le reazioni avverse ai vaccini Covid[5].

Di conseguenza, è “abbastanza” chiaro che al momento non esistono sufficienti prove scientifiche, se non di parte, per rendere sicura la somministrazione del farmaco.

Pertanto, con questa lettera, si chiedono maggiori informazioni in merito ai rischi a cui la nota fa riferimento, nell’attesa di poter leggere studi scientifici più accurati ed indipendenti in merito alle reazioni avverse di tale farmaco e si ricorda all’Asl di competenza che la mancata o incompleta informazione sul tema si lega inevitabilmente alla responsabilità civile e penale della stessa, come datore di lavoro, delle conseguenze della vaccinazione in ambito lavorativo rispetto a chi decide di aderire alla campagna in oggetto.

In   https://r2020.info/    14/12/2020

Note: [1] https://clinicaltrials.gov/ct2/show/NCT04368728?term=vaccine&cond=covid-19&draw=3

[2] https://www.fda.gov/media/144245/download

[3] https://www.dailymail.co.uk/news/article-9034115/Allergy-risk-Pfizer-jab-TWO-patients-fall-ill-V-Day-rollout.html

[4] Supplies – 506291-2020

[5] UK plans to use AI to process adverse reactions to Covid vaccines

 

Scarica la lettera alle ASL in PDFlettera_asl_invito_a_vaccinazione_covid19_per_personale_sanitario


 

 

Un’altro contributo scientifico per conoscere i pericoli di questo vaccino. Il PDF ci propone un testo molto tecnico che, comunque, è importante conoscere per rafforzare una nostra decisione di rifiutare questa sconsiderata vaccinazione che sarà probabilmente obbligatoria andando contro la Costituzione ed ogni buon senso. (GLR)

 

 

Covid-19: sperimentazioni in atto. Il vaccino che verrà.

Dall’Introduzione del documento in PDF sottostante:

Nell’articolo “SARS-Cov-2 e COVID-19: le più importanti domande sulla ricerca” pubblicato recentemente su Cell e Bioscience sono elencate nove domande riguardanti

• la trasmissione del virus,

• la diffusione asintomatica e presintomatica,

• la diagnosi,

• il trattamento,

• lo sviluppo di un possibile vaccino,

• l’origine del virus,

• la patogenesi virale.

Ad oggi non esistono risposte a queste domande, ma solo supposizioni contraddittorie…

 

Leggi il documento intero in PDF: covid-19-il-vaccino-che-verra-uno-sguardo-sulle-sperimentazioni-in-atto


 

 

L’ascolto di questo video è fondamentale per comprendere ancora di più il pericolo micidiale  insito nel vaccino covid-19 ed è assolutamente importante collegarlo alla visione del video presente in questo link: Pericolo vaccino (1): transumanesimo e potere. Fatelo.  (GLR)

Vaccino, nanochip, transumanesimo e controllo: un attentato alla vita!

Dott. Francesco Oliviero

Vedi e ascolta: https://www.facebook.com/1594293678/posts/10221791878138203/?sfnsn=scwspwa&d=w&vh=i&funlid=Hz3LC5OiLuseiyBT

2/12/2020

 

 

ANNO I DEL REGIME SANITARIO

 

 

Leggete gli altri articoli che abbiamo già dedicato al pericolo micidiale del vaccino cliccando a fondo pagina sul “tag” vaccino e fateli conoscere ad altri pensanti.

In particolare vedi:

Pericolo vaccino (8). Attenti al killer!

Pericolo vaccino (7). Noi come cavie.

Pericolo vaccino (6). Danni collaterali!

Pericolo vaccino (5). La grande sceneggiata.

Pericolo vaccino (2): individui menomati.

Vaccino e controindicazioni

 

 

 


Calendario eventi
dicembre 2020
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031EC
Cerca nel Sito
Newsletter
In carica...In carica...


Feed Articoli