I social media danno diritto di parola a legioni di imbecilli che prima parlavano solo al bar dopo un bicchiere di vino, senza danneggiare la collettività. Venivano subito messi a tacere; mentre ora hanno lo stesso diritto di parola di un premio Nobel. È l’invasione degli imbecilli.

Umberto Eco (1932- 2016), in una lectio magistralis tenuta all’università di Torino, giugno 2015.

 

Vedi:  Che cosa ci insegna l’imbecillità di massa

Quei gladiatori delle parole

Blindare la Carta, la riforma che manca

Senatrice, ora diciamo basta


Calendario eventi
ottobre 2019
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031EC
Cerca nel Sito
Newsletter
In carica...In carica...


Feed Articoli