Articoli marcati con tag ‘Prosperi’

Fare i conti con la realtà di Auschwitz e della Shoah è un compito che ci sta davanti, che domina ilnostro presente e dominerà il futuro della nostra specie. Si tratta di un peso insostenibile. È un passato che non passa: e che non deve passare se questo significa affidarlo al metabolismo illimitato di una storia come galleria degli orrori. Né deve essere oggetto di comprensione, se comprendere significa giustificare. È la sua realtà storica che deve essere conosciuta. E questo è un compito immenso, appena avviato e sempreminacciato dal bisogno di sfuggire, di ridurre,di negare. È qui che si affacciano i «negazionisti» e i «riduzionisti»: termini orrendi. Preferiremmo parlare, con Pierre Vidal-Naquet, di «assassini della memoria». Leggi il resto di questo articolo »

Una vaga somiglianza: come riconoscere i tratti di una persona conosciuta molti anni fa nel volto del figlio o del nipote. Ecco quello che accade al lettore di libri e documenti del passato quando cerca di capire qualcosa di questo affare che riempie le nostre cronache e che per tutti si chiama «casa di Montecarlo».
La verità, ecco la domanda dell´opinione pubblica: verità sulla casa, verità su chi muove le fila dell´affaire. La aspettiamo dalle parole dei protagonisti, dalle laboriose certificazioni di uno Stato da burla, l´abbiamo attesa invano dalla pubblica dichiarazione del secondo e malcapitato protagonista. Intuiamo confusamente che chi la possiede è il principale e finora silenzioso protagonista: ma abbiamo ragione di credere che non ce la dirà. Eppure la verità è sotto i nostri occhi. Il suo nome è una parola antica, suggerita dalla memoria involontaria a moltissimi commentatori e cronisti, che hanno avuto però il torto di usarla come metafora. Leggi il resto di questo articolo »

Calendario eventi
novembre 2019
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
Cerca nel Sito
Newsletter
In carica...In carica...


Feed Articoli