Articoli marcati con tag ‘defascistizzazione’

 

 

Il 4 giugno 1942, a Roma, a casa dell’avvocato antifascista Federico Comandini in via Canina 6 (quartiere Flaminio) venne fondato clandestinamente il Partito d’Azione ad opera di uomini repubblicani, liberalsocialisti e socialisti liberali ( in rappresentanza di tanti altri sparsi per l’Italia o in esilio).

Il nome riprende quello del Partito d’Azione fondato da  Giuseppe Mazzini nel 1853 e sciolto nel 1867.

Lapide in via Canina 6, Roma

ll primo Partito d’Azione fondato da Mazzini aveva tra i suoi obiettivi le elezioni a suffragio universale, la libertà di stampa e il sostegno alle campagne militari di  Giuseppe Garibaldi per raggiungere l’Unità d’Italia in senso repubblicano. Leggi il resto di questo articolo »

In Italia il fascismo non è mai stato sdoganato veramente e periodicamente si ripresenta sulla ribalta politica e sociale anche se in forme esteriori nuove ma assolutamente uguale nella sostanza al periodo mussoliniano. Dal tempo della Strage di Portella della Ginestra ( 1 maggio 1947), alla Strategia della tensione, alle forme attuali politiche ( sovranismo, suprematismo, populismo, nazionalismo) ed extraparlamentari i conti con il fascismo non si chiudono. Non si vogliono chiudere.

Vedi:  La defascistizzazione mancata

Una strage di contadini: PORTELLA DELLA GINESTRA

 

Leggi il resto di questo articolo »

Questo testo è tratto dal libro Con la costituzione nel cuore ( ed. Gruppo Abele 2018) di Carlo Smuraglia e Francesco Campobello. Carlo Smuraglia (nato nel 1923, politico e docente) è stato un partigiano del Gruppo di Combattimento “Cremona” del nuovo esercito italiano nato dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943. Dal 2011 al 2017 è stato presidente dell’ANPI. Leggi il resto di questo articolo »

Calendario eventi
ottobre 2021
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
Cerca nel Sito
Newsletter
In carica...In carica...


Feed Articoli