Continuiamo ad offrire le voci di medici e scienziati non allineati al pensiero unico del governo e del Comitato tecnico scientifico legati al progetto del “Grande Reset” che usa il covid come un paravento per i suoi piani criminali. Le voci di questi medici e scienziati quasi mai si ascolteranno o si leggeranno sui media ufficiali.

Se il nostro governo fosse in buona fede (!) e volesse veramente il nostro bene creerebbe continuamente confronti e dibattiti su televisioni e giornali tra esperti e medici di diverse vedute sulla gestione politico-sanitaria del covid affinchè ognuno di noi possa farsi un’idea propria. Ed invece no.

Le voci dissenzienti dalla politica sanitaria governativa sono emarginate se non censurate e le devi cercare in internet tra social e Web Tv. Perchè? Solo il covidiota si fida di un governo che evidentemente non è in buona fede. E purtroppo i covidioti, impauriti, mascherati, tamponati e, fra poco, vaccinati, sono la maggioranza, per ora, per cui il governo va “sul velluto” nel perseguire la sua politica autoritaria. Un ringraziamento ai covidioti.

Queste voci di oggi si aggiungono a quelle, già numerose, presenti sul nostro sito e a cui vi rimandiamo pregandovi di leggerle/ascoltarle per farvi un’idea più libera e cosciente. Per questo vedete questo link: http://sulatestagiannilannes.blogspot.com/. Fatelo. (GLR)


 

 

 

Un medico “dissidente” al tempo della falsa pandemia

Dott. Pasquale Mario Bacco, medico legale

Vedi e ascolta: https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=866312610805337&id=1664801827114861&sfnsn=scwspwa

15/11/2020

 


 

Stefano Montanari è esperto di nanopatologie e Direttore scientifico del laboratorio di ricerca Nanodiagnostics.

Vaccini e tamponi: quale verità? L’intervista esclusiva a Stefano Montanari

Prof. Stefano Montanari

Vedi e ascolta: https://www.youtube.com/watch?v=rJq90FJ7tUs

13/11/2020

 

 

 

Quasi tutti i covidioti non si fidano dei medici o degli scienziati “alternativi” come Montanari perchè non li terrorizzano abbastanza. Si fidano solo del governo e del Comitato tecnico scientifico perchè li terrorizzano più che abbastanza. Per cui continuano ad attendere il vaccino come il messia, sia quello che sia.

Ma guarda un po’: uno dei membri più importanti del CTS il vaccino che viene ammansito sui media allineati al governo già da vari giorni non lo vorrebbe proprio fare. Chissà se il covidiota ci capisce qualcosa. Noi no! (GLR)

 

“Non farei il vaccino…”: il virologo Crisanti

“Normalmente ci vogliono dai 5 agli 8 anni per produrre un vaccino. Per questo, senza dati a disposizione, io non farei il primo vaccino che dovesse arrivare a gennaio. Perché vorrei essere sicuro che questo vaccino sia stato opportunamente testato e che soddisfi tutti i criteri di sicurezza ed efficacia. Ne ho diritto come cittadino e non sono disposto ad accettare scorciatoie”.

Sono le parole del virologo Andrea Crisanti ospite nello studio di Focus Live, il festival della divulgazione scientifica di Focus, al Museo Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano dal 19 al 22 novembre. “Io sono favorevolissimo ai vaccini – ha continuato Crisanti – ma questi di cui si parla sono stati sviluppati saltando la normale sequenza Fase 1, Fase 2 e Fase 3

Questo è successo perché hanno avuto fondi statali e quindi si sono potuti permettere di fare insieme le tre fasi perché i rischi erano a carico di chi aveva dato i quattrini. Ma facendo le tre fasi in parallelo, uno si porta appresso tutti i problemi delle varie fasi.

Quindi è vero che si arriva prima, ma poi c’è tutto un processo di revisione che non è facile da fare. In questo momento non abbiamo una vera arma a disposizione. Dobbiamo creare un sistema di sorveglianza nazionale che superi le differenze regionali, per equiparare le differenze tra le varie regioni: prendiamo la Calabria, una regione lasciata a sé stessa che chiaramente non può uscire da sola da questa emergenza”.

Crisanti ha concluso: “Se io fossi presidente del consiglio? Creerei una rete di laboratori in Italia capaci di fare centinaia di migliaia di test. Creerei una struttura informatica di big data integrata con l’app Immuni. Cambierei la governance di Immuni e cercherei di farla più trasparente in modo che le persone siano più coinvolte…”.

Gianni Lannes, giornalista    in http://sulatestagiannilannes.blogspot.com/ 20/11/2020

Riferimenti: https://live.focus.it/

 

 

 

Alberto Donzelli è laureato in Medicina e specialista in Igiene e Medicina preventiva e in Scienza dell’Alimentazione, da 41 anni impegnato a tempo pieno nella Sanità pubblica, come Ufficiale Sanitario, Responsabile del Servizio Igiene di una USSL, Direttore Sanitario, Direttore Generale e Direttore Dipartimento Servizi Sanitari di base. Già membro del Consiglio Superiore di Sanità. Donzelli vi aiuterà a capire tutto sullo mascherine e i gravi effetti sulla salute del loro insensato e irragionevole utilizzo, in particolar modo all’aperto.

Mascherine e gravi effetti sulla salute

Dott. Alberto Donzelli

Vedi e ascolta: https://www.facebook.com/bertoglio.alessio/videos/10218143746240489/

18/11/2020

 

 

 

Concludiamo oggi con questa bella lettera di un medico che si ricorda del giuramento d’Ippocrate che ha fatto di essere a servizio dei malati ( e dei sani) e non di una sporca politica legata al “Grande Reset” a danno dei malati stessi ( e dei sani). Non c’è bisogno di ulteriore commento. (GLR)

 

Dott. Polimeno: “Chiedo scusa a nome dei miei colleghi che disseminano il terrore”

Pubblichiamo il post facebook della dottoressa Emilia Polimeno, Medico Chirurgo presso Ospedale Evangelico Villa Betania, Dipartimento di Chirurgia, Torre Annunziata, Campania.

Mi sento di chiedere scusa a nome di tutti i miei colleghi che disseminano il terrore in questo momento così delicato.. noi che da sempre siamo chiamati a dare parole di conforto e speranza a pazienti terminali, ora terrorizziamo perfino i “non pazienti”.. siamo al paradosso!

1. È vero..nel pronto soccorso c’è il delirio.. ho i volti terrorizzati dei pazienti che ho visitato in questi ultimi giorni stampati dinanzi agli occhi e non riesco a trovare pace.. da una parte, una miriade di persone positive asintomatiche che si sono fiondate in ospedale terrorizzate.. perche impossibilitate ad isolarsi preservando i propri cari (non tutti possiedono una villa a tre piani, come biasimarli..) e/o per paura di essere abbandonate dalla medicina territoriale ormai fallimentare e su cui non conviene intervenire.. dall’altra tutti gli altri pazienti negativi da ospedalizzare realmente, per patologie acute o oncologiche avanzate, completamente terrorizzati.. il loro unico pensiero è non avere il covid.. ho amaramente sorriso ieri dicendo ad un vecchietto in barella, che piangeva a telefono con la figlia, “non si preoccupi, non ha il covid ma solo un polmone completamente collassato..ma non è per il covid, glielo giuro”

2. Vedo pubblicare, come ha fatto anche il nostro esimio governatore (ma quello neanche lo commento) immagini radiologiche di polmoni devastati dal covid.. si, è vero la polmonite da covid è devastante.. ma perche non si diffondono le immagini tac di ragazzini, adolescenti devastati da leucemie/linfomi aggressivissimi, immagini che ci gelano il sangue nelle vene quando quotidianamente le scorriamo? Ragazzini che forse la movida non sapranno mai neanche cos’è.. Questi numeri non interessano nessuno? Eppure la mortalità è di gran lunga superiore allo 0,4%.. eppure non è necessario andare alla ricerca affannata dell’untore, perché le responsabilita sono sotto gli occhi di tutti (mi riferisco ovviamente alla terra dei fuochi, allo smaltimento illecito dei rifiuti ecc )

3. Mi rivolgo sempre ai miei colleghi.. torniamo ad essere medici, non sprofondiamo in questo vortice oramai piu politicoeconomico che sanitario.. confortiamole e rassicuriamole le persone, è questo il nostro compito, lo abbiamo sempre fatto prima del covid con patologie infauste, perché ora facciamo il contrario?

Restate a casa se non necessitate di cure ospedaliere.. permetteteci di curare chi ne ha necessità.. affidatevi ai medici curanti.. e se non vengono a visitarvi, chiamatela questa maledetta polizia..che una volta tanto sia al fianco di chi ha necessità e non sempre contro chi manifesta perché la propria dignità venga rispettata.. che non cerchi inutilmente camorristi nel caos di un manifestazione, ma nei silenzio dell’illegalità e dei traffici occulti.

E soprattutto..SIATE SERENI.. PRUDENTI MA SERENI.. sorridete per strada quando incontrate lo sguardo di qualcuno, non guardatelo in cagnesco, che non vi sta infettando.. E ricordate che non abbiamo una vita di riserva.. e che la qualità della vita vale molto più della durata della vita stessa.

In https://comedonchisciotte.org/ 6/11/2020

 

 

ANNO I DEL REGIME SANITARIO

 

 

V’invitiamo a leggere gli articoli sul nostro sito: sono un contributo di studio e approfondimento su ciò che sta accadendo. Leggete nel menù a destra, nella colonna CATEGORIE, cliccando alla voce EMERGENZA. In particolare leggete:

Medici e scienziati non allineati al regime sanitario (7). Vaccino: il coraggio di opporsi.

Lettera aperta a quei medici che ogni giorno tradiscono il giuramento d’Ippocrate.

Medici e scienziati non allineati al regime sanitario (4). La politica del terrore.

Medici e scienziati non allineati al regime sanitario (1)

Terrore sanitario (41). Difendersi dalla biopolitica e dalla biosicurezza!

Terrore sanitario (40). Mascherina: un'idiozia dittatoriale!

Virus e inquinamento: un contributo contro l'ignoranza dilagante.

Medici coraggiosi tra mascherine e tamponi

 

 



Calendario eventi
dicembre 2020
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031EC
Cerca nel Sito
Newsletter
In carica...In carica...


Feed Articoli