“Terrore sanitario” e “dittatura digitale” non sono due realtà separate ma due facce della stessa medaglia: instaurare un nuovo ordine mondiale (NWO) e una nuova spaventosa visione dell’uomo. (GLR)

 

Se ci facciamo ammazzare con un click

YouTube, adducendo un pretesto assurdo, ha oscurato il canale di RadioRadioTv. Il vero motivo di questo gravissimo atto censorio è che RadioRadioTv è diventato un punto di forza di un’informazione indipendente che persegue la verità, apprezzata per questo da tanti cittadini italiani.

Con 110mila iscritti al canale e 18 milioni di visualizzazione/mese RadioRadioTv è diventato il primo tra le radio italiane, a dimostrazione di quanto sentita sia l’esigenza di un’informazione libera e non succube dei dettami di regime “politicamente corretti”.

Il gesto repressivo di YouTube è l’ennesima conferma dello strapotere che possiedono le grandi piattaforme web: un regime di oligopolio globale senza precedenti che, nel nostro caso, fa strame dello spirito democraticamente attivo e partecipativo (e della lettera) dell’Articolo 21. della nostra Costituzione: “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure”.

L’oscuramento di RadioRadioTv ci indica che la digitalizzazione del mondo (che l’arrivo del 5G potenzia in maniera poderosa), sempre più pervasiva e retta da interessi privati in quanto lede i diritti di libertà, tra cui quello ad una libera informazione, è un pericolo micidiale per la democrazia.

Quella che sembrava un incubo orwelliano, una distopia, un regime tecno-totalitario, è già diventato un realtà (tra noi e sopra di noi).

Mentre esprimiamo piena solidarietà agli amici di RadioRadioTv, facciamo appello a tutte le forze democratiche e patriottiche affinché si costituisca un fronte unico delle voci del dissenso, affinché questo dissenso si materializzi in azione sociale collettiva, non più quindi chiusa nella sfera virtuale.

In questo senso ci impegnamo a far sì che la questione della libertà d’informazione diventi un obbiettivo centrale della grande Marcia per la Liberazione in preparazione e del nostro manifesto programmatico.

Coordinamento nazionale di Liberiamo l’Italia    in https://www.liberiamolitalia.org   14/6/2020

 

 

VEDI e ASCOLTA:

ENRICA PERUCCHIETTI: Oscurato il canale di “Radio Radio“. La nuova Inquisizione colpisce gli eretici

https://www.youtube.com/watch?v=gx6ZKdcm1X0&feature=youtu.be

 

HANNO CHIUSO IL CANALE YOUTUBE DI RADIO RADIO TV! – Gravissimo attacco alla libertà di pensiero

https://www.youtube.com/watch?v=q5_0kxoZPoU

 

RIAPERTO RADIO RADIO TV ► FABIO DURANTI: “CI HANNO DATO DEI CRIMINALI. NON FINISCE QUI”

https://www.youtube.com/watch?v=862ElU2hYWY



 

 

 

Articoli che vi raccomandiamo di leggere:

Leggere gli articoli al “tag” dittatura digitale

Leggere gli articoli al “tag” terrore sanitario

Terrore sanitario (34). Dalli al negazionista!

Terrore sanitario (33). Terrorismo mediatico dovunque (2)

Emergenza infinita? (11). Cose nascoste.

Emergenza infinita? (10). Verso la censura di stato?

Dittatura digitale (5). Università addio...

Dittatura digitale (4). Lo schock pandemico

C'è Manifesto e manifesto...

 

 


Calendario eventi
giugno 2020
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930EC
Cerca nel Sito
Newsletter
In carica...In carica...


Feed Articoli