La Val d'Enza

Tra il 20 e il 25 novembre 1944 presso la Val d’Enza (tra Massa Carrara, Parma e Reggio Emilia) si svolse una dura battaglia tra partigiani e militi fascisti e tedeschi in cui vengono uccisi in combattimento o fucilati combattenti e civili.

A Rabona il 20 novembre trovarono la morte i garibaldini ARTEMIO GOMBIA ( Tony) ERASMO TORRICELLI (Vincere) GIOVANNI VECCHI (Corsaro) VITTORIO PRANDI (Francesco).

Furono fucilati dopo la cattura CARLO TEGGI (Smit) ERIO TONDELLI (Pippo) SILVIO FERRARI (Bruno) AROLDO MONTANARI (Nando, morì nel  lager di Mauthausen il 20 aprile 1945).

Sul monte Caio fra il 21 ed il 23 novembre morirono DANIELE FONTANA (Smit) ALVISE CARPI (Mosè) GIAMBATTISTA TROLLI (Fifa) IVO BIGI (Adolfo) CAMILLO PEZZAROSSA (Golbert) ALBERTO TONDELLI (Giove) BENVENUTO TONDELLI ( Folgore, fratello di Alberto catturato e fucilato il 25 novembre).

A Succiso furono uccisi ELIA TORRI (Furia) RENATO VALENTINI (Lampo) ELIO CELESTRINI (Sergio) PAOLO ANTONIO TORRI (Volante) FELIO PIETRELLI (Felio) ULDERICO MISELLI (Rolando, fucilato a Ciano il 27 novembre).

Anche cinque civili persero la vita nel corso delle operazioni militari: LUIGI BORGHI, BONFIGLIO LOSI, GIACOMO PELOSI e DOMENICO RIO a Ramiseto; ARISTIDE BRAGAZZI a Succiso.

La storia dice che dal novembre 1944 all’aprile ’45 furono massacrati in quel Presidio della Val d’Enza più di cento Patrioti tutti del luogo, in prevalenza partigiani ma anche civili.


Calendario eventi
novembre 2016
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930EC
Cerca nel Sito
Newsletter
In carica...In carica...


Feed Articoli