lettere condannatiCentododici partigiani e patrioti vengono catturati dai tedeschi o fascisti e già sanno (o presumono) che saranno “giustiziati”, cioè uccisi dal plotone di esecuzione e dalle torture che verranno loro inflitte. Scrivono ai familiari, alla madre, alla moglie, alla fidanzata, ai compagni di studio, di lavoro, di vita. Appartengono alle realtà sociali e culturali più diverse, sono stati presi (e saranno soppressi) nei luoghi e nelle condizioni più disparate.

Un capolavoro da custodire in eterno e da trasmettere a tutte le generazioni per sempre in quanto modello esemplare di educazione civile e democratica d’immensa valore e prestigio. Vero patrimonio umano.

Curatori  Malvezzi P.,  Pirelli G.,  ed.  Einaudi  2005,  € 12,00


Calendario eventi
settembre 2010
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930EC
Cerca nel Sito
Newsletter
In carica...In carica...


Feed Articoli