E Pippo, Pippo non lo sa che quando passa ride tutta la città… ” diceva una canzoncina popolare del 1939 ripresa poi da Rita Pavone nel 1968. Ma noi dobbiamo fare un piccolo cambiamento e dire ” E covidiota, covidiota non lo sa...”  e aggiungere: “quando passa piange tutta la città…“.

Si, perchè Pippo-covidiota provoca solo pianto e disperazione, quando lo si vede passare a milioni per le vie delle città, e non ilarità scherzosa. Perchè Pippo-covidiota è il peggior complice di ciò che Big Money, Big Pharma, Big Tech, Big Agricolture stanno architettando con il loro progetto criminale di dominio e controllo globale chiamato Grande Reset ( vedi, leggi qui: http://www.gruppolaico.it/category/rassegna-stampa/emergenza-rassegna-stampa/ ) e proteso verso la “nuova normalità ” e la digitalizzazione di ogni piccolo anfratto della nostra, ormai disgraziata, esistenza.

Pippo-covidiota con la sua fede cieca e acritica nei messaggi propagandistici, populistici e tambureggianti dei governi, con le sue mascherine portate in faccia, al braccio, in mano, attorno al polso, sotto la pappagorgia, sopra la testa, in tasca servilmente e addomesticatamente, con la sua totale ignoranza di cosa si nasconda dietro vaccini e green pass e pieno di siringhe come un puntaspille, con la sua paura fottuta, onnipresente, avvolgente, somatizzata di ammalarsi e di morire come i governi gli dicono, è solo fonte di disperazione e dolore quando passa per la città o dentro le nostre case.

D’altra parte senza i Pippo-covidiota, ubbidientissimi e spaventatissimi, neanche questa feroce dittatura sanitaria potrebbe esistere: sono loro, alla fine, che la rendono possibile ed ecco perchè quando “passano” fanno piangere chi cerca di mantenere un briciolo di umanità cosciente.



Pippo-covidiota non sa tante cose ( anzi, non le vuole sapere…): non sa, per esempio, che permettendo questo totalitarismo sanitario che uccide democrazia, Repubblica, diritti, Costituzione, Libertà esso, prima o poi, si ritorcerà anche contro di lui/lei perchè il poveretto/a “non sa” che il potere sanitario non gli vuole bene solo perchè si è sottomesso e che la sua mira è rendere la vita impossibile per tutti, nessuno escluso. Verrebbe da ridere ma viene solo da piangere.

Pippo-covidiota non sa ( anzi, non le vuole sapere…) le cose che gli articoli che seguono ci presentano. E se le legge o vede il video non ci vuole credere perchè per lui la faccia di draghi ( e degli altri complici) è ormai equivalente all’apparizione della madonna di lourdes e da tale “madonna” aspetta la grazia di un ritorno alla vecchia normalità che non avverrà mai più proprio perchè draghi ( e i suoi “padroni” del Grande Reset) questo non vuole. Ma Pippo-covidiotanon lo sa“.

Ma forse è vera la canzoncina: quando passa Pippo-covidiota viene proprio da ridere perchè è come titolava un bel film di Bernardo Bertolucci del 1981 ed interpretato da un magnifico Tognazzi: ” La tragedia di un uomo ridicolo“. (GLR)

 

 

 

 

“Una sorta di “Bignamino“. Ecco i fatti chiave e le fonti sulla presunta “pandemia,” che vi aiuteranno a capire cosa è successo nel mondo dal gennaio 2020, e vi potranno dare una mano ad “illuminare” i vostri amici ancora intrappolati nelle nebbie della Nuova Normalità.” ( dall’articolo che segue)

 

COVID – I 30 aspetti assolutamente da conoscere

 

Leggi e scarica il PDF:

covid-i-30-aspetti-assolutamente-da-conoscere


 

 

 

“Si vede stagliarsi all’orizzonte lo scenario distopico di un governo mondiale (ancorché informale, “liquido” apparentemente caotico) deciso ad applicare le più raffinate tecniche di controllo psico-sanitario (secondo la definizione di Pasquinelli), controllo pervasivo, tecnologia di punta applicata alla repressione (l’Australia insegna). Il governo mondiale sognato delle élite del Novecento e da certe sinistre utopiche – in oscena ma assai efficace copula.” (dall’articolo che segue)

 

Ancora distopia


Leggi e scarica il PDF:

ancora-distopia


 

 

 

IL CONTROLLO AVVERRÀ SOPRA E SOTTO LA PELLE: È IL NUOVO TOTALITARISMO DI ORDINE BIOPOLITICO


La paura di morire ha sopravanzato la volontà di vivere. Basta guardarsi attorno per rendersi conto dei danni causati da questo perenne stato di emergenza: le strade svuotate, i negozi chiusi, le imprese fallite. Un annichilimento della società che da un anno ha preso il nome di lockdown​ e che ha ristretto la libertà in nome della salvaguardia della salute​.

​Uno spirito del tempo non condiviso da Diego Fusaro che in diretta a RadioRadio ha parlato di un “mito della protezione totale che degenera nel mito della protezione totalitaria“. Secondo il filosofo, mai nella storia e tra le varie epidemie​ che si sono susseguite nei secoli, l’umanità ha reagito come oggi. .

Perché gli italiani accettano tutto questo? È chiaro come il sole: abbiamo scoperto in nome della nuda vita, che è l’unica cosa in cui gli italiani credono, sono disposti a sacrificare tutto il resto, ivi compresa la libertà​. Il paradosso è che mai nella storia del nostro occidente ci si era sognati di sacrificare la libertà in nome della mera vita e della sopravvivenza. Non ci sarebbero state le Termopili, la Resistenza, il Piave, se si fosse ragionato in questi termini.

La verità è che vita e libertà sono inscindibili. Non c’è vita senza libertà. Quella senza libertà non è più vita, è mera sopravvivenza alla maniera delle piante, che è quella che ci viene imposta da un anno a questa parte. Non ci stanno salvando la vita: ci stanno togliendo la libertà e quindi la vita stessa“.

 

Diego Fusaro, filosofo

Vedi e ascolta: https://www.youtube.com/watch?v=cTzwHQOw2I8

4/4/2021

 

 

ANNO II DEL REGIME SANITARIO

 

 

 

Raccolta di sospetti eventi avversi da “vaccini anti Covid-19”, in ordine cronologico, provenienti dalla stampa italiana e internazionale. Inseriti così come pubblicati in origine, anche in lingua originale non tradotta. Lista aggiornata continuamente.


VEDI: https://comedonchisciotte.org/elenco-eventi-avversi-da-vaccino-anti-covid/


 

Pagina per difendersi dal green pass, firmare petizioni, scaricare volantini e documenti

VEDI: http://www.gruppolaico.it/2016/08/31/firme-petizioni-volantini-documenti/

 

 

Leggete le GLR-Notizie qui:

http://www.gruppolaico.it/category/notizie/

 

 

 

Per approfondire i temi di questo articolo cliccate sui “tag” in fondo alla pagina.

In particolare leggete:

Considerazioni al tempo del regime sanitario (27). Vivere in questa dittatura

Pericolo vaccino (29). Anche il tapiro ha capito...

Verso la dittatura digitale (9). Il vaccino mRNA, l'eugenetica e la spinta verso il transumanesimo.

Il Grande Reset. La Grande Risistemazione (21). Una fede cieca nella scienza per fedeli ciechi.

Considerazioni al tempo del regime sanitario (26). Fine emergenza mai!

Terrore sanitario (42). Il diavolo veste green-pass ed ha fretta.

Considerazioni al tempo del regime sanitario (17). Vivere di paura, morire di paura.

Lettere della dignità nell'epoca dei servi addomesticati.

Considerazioni al tempo del regime sanitario (16). "Viver come bruti"

Considerazioni al tempo del regime sanitario (25). Abbasso il covidismo!

 

 

Potete scaricare il PDF di questo articolo qui:

terrore-sanitario-43-e-pippo-pippo-non-lo-sa



 


Calendario eventi
novembre 2021
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930EC
Cerca nel Sito
Newsletter
In carica...In carica...


Feed Articoli